Seguici su

Cerca nel sito

Gestione dei rifiuti ad Ardea, Neocliti (FdI): “Sia convocata la Commissione Ambiente”

Neocliti: "Cumuli di immondizia nelle strade a causa della chiusura degli impianti di Roccasecca e Civitavecchia: che fine ha fatto l'isola ecologica?"

Ardea – “Chiederemo a breve la convocazione della commissione comunale ambiente per avere chiarimenti sulla questione rifiuti, sulla base anche delle ultime notizie stampa, e per sapere se ci saranno conseguenze o cambiamenti per la nostra città”.

Lo dichiara la consigliera comunale di Fratelli d’Italia del Comune di Ardea, Raffaella Neocliti, che aggiunge: “La scorsa settimana avevamo appreso attraverso la stampa della chiusura degli impianti Mad di Civitavecchia e Roccasecca: eventualità, questa, che avrebbe rischiato di creare seri problemi anche ad Ardea“.

“Alla fine tale ipotesi è stata scongiurata e le discariche della Mad, come riportano agenzie stampa, avrebbero ripreso regolarmente a lavorare. Alla luce di tutto ciò è opportuno affrontare in commissione questa realtà per capire se in futuro potrebbero esserci problemi. E’ opportuno specificare che i rifiuti indifferenziati di Ardea vengono raccolti e mandati alla ‘Ecosystem’ di Pomezia, che a sua volta scarica nei siti della Mad”.

“Allo stato dei fatti, però, per i nostri cittadini qualche disagio c’è stato: infatti, i rifiuti non sono stati raccolti perché la ‘Ecosystem’ non poteva conferire nei siti della Mad e attualmente ci troviamo cumuli di immondizia nelle strade. A tal proposito, se ci fosse stata una comunicazione adeguata alla cittadinanza da parte dell’amministrazione Savarese, forse si sarebbe potuta evitare questa situazione di degrado“.

“Bisogna rimarcare anche l’approssimazione sulle tematiche ambientali da parte della giunta comunale, che non ha mai pianificato una alternativa, o un ‘piano b’ in caso di emergenza: per esempio, il nostro Comune non ha un’ isola ecologica, in teoria annunciata, ma ad oggi non sappiamo più nulla a tal riguardo, che avrebbe potuto in ogni modo tamponare e arginare le criticità esistenti, soprattutto in situazioni straordinarie (come nel caso della possibile chiusura degli impianti Mad)”.

“Detto questo, è opportuno aprire una riflessione sulla questione rifiuti, e la commissione rappresenterà la sede giusta, proprio perché sull’attuale condizione di difficoltà del Lazio (in particolar modo della Capitale d’Italia) pesa la sostanziale inerzia della Regione, che da anni ancora non ha approvato il piano rifiuti, e l’ inadeguatezza gestionale della sindaca Raggi, che guida sia Roma Capitale che la Città Metropolitana”.

“Questo scaricabarile tra Raggi e Zingaretti e la loro mancanza di programmazione hanno creato una emergenza perenne che a cascata penalizza anche i Comuni delle province. Nel caso specifico Ardea è in dissesto finanziario, con una amministrazione grillina che sta quotidianamente dimostrando pesanti limiti e che già incontra molte difficoltà a dare risposte per l’ordinario. Figuriamoci in caso di situazione straordinaria”.

“Inoltre, sempre in commissione, chiederò spiegazioni anche su un altro aspetto, relativo al fatto che la ‘Ecosystem’ non avrebbe potuto raccogliere l’indifferenziato della città di Ardea sulla base delle normative di Bruxelles e delle direttive dell’Ispra: su questo argomento in passato avevo presentato esposti e richieste di chiarimenti al Comune, ai quali non ho mai ricevuto risposte”.

(Il Faro online)