Seguici su

Cerca nel sito

Latina, il “Veneto- Salvemini” diventa eco-school: borracce gratuite per prof e studenti

Una fornitura del tutto gratuita che non peserà sulle casse dell'istituto perché alcune aziende locali hanno voluto sostenere il progetto offrendo il proprio contributo alla lotta contro la plastica

Latina – Rispetto per l’ambiente che si tramuta in fatti per gli studenti del “Vittorio Veneto – Salvemini” di Latina, facendo parte del circuito delle Eco Schools (http://www.eco-schools.it/), quegli istituti che oltre a formare i professionisti del domani mettono in campo azioni concrete per la salvaguardia del mondo in cui viviamo.

I ragazzi del “Veneto – Salvemini” stanno dando vita a una serie di iniziative per promuovere la raccolta differenziata all’interno e fuori dall’istituto, per sensibilizzare la popolazione attraverso attività dirette di pulizia dei parchi cittadini e di posizionamento di nuovi alberi e piante, ma soprattutto hanno lavorato in sinergia con gli enti locali predisposti a rendere l’ambiente in cui viviamo più pulito e più sano.

Tra queste sinergie, la più importante riguarda la lotta contro la plastica e soprattutto contro le bottigliette d’acqua usa-e-getta considerate i maggiori nemici della Natura. Mentre infatti si attende la conclusione dell’iter burocratico da parte del Comune e della Provincia di Latina per l’installazione di distributori automatici di acqua potabile, il “Vittorio Veneto – Salvemini” ha messo in moto una propria attività che ha l’obiettivo di fornire gli studenti e tutto il corpo insegnanti di borracce in alluminio eco-friendly. Una fornitura del tutto gratuita che non peserà sulle casse dell’istituto perché alcune aziende locali hanno voluto sostenere il progetto offrendo il proprio contributo alla lotta contro la plastica.

L’iniziativa, per altro ideata dagli studenti del corso di Marketing al quale hanno unito uno studio sulle materie prime da utilizzare, quindi con un approccio reale e tangibile del loro percorso di studi, ha il sostegno delle attività “Pizzerie Basta Poco”, “Love Barboni”, “Life Barboni”, “iStuff” e permetterà di annullare completamente l’utilizzo giornaliero di circa 300 bottigliette di plastica usa-e-getta che andavano irrimediabilmente a inquinare il nostro ambiente.

Ma l’attenzione del “Vittorio Veneto – Salvemini” alle tematiche dedicate alla salvaguardia della Natura prosegue anche con l’adesione al progetto “Ossigeno” promosso dalla Regione Lazio riguardante la piantumazione di nuovi alberi nel cortile della scuola.

In questo modo, l’istituto non si propone, come anticipato, solo di formare e qualificare i professionisti di domani ma soprattutto assume un ruolo di estrema sensibilità verso le tematiche più importanti che stanno caratterizzando la società di oggi, realizzando con gli studenti attività che hanno riscontri positivi, immediati e tangibile sulla loro e la nostra vita.

(Il Faro online)