Seguici su

Cerca nel sito

Manovre di soccorso, a San Felice Circeo la Protezione civile a lezione dalla Croce Rossa

Rufo: "Grazie ad attività del genere consolidiamo il ruolo della Croce rossa italiana come leader nella diffusione della cultura della prevenzione."

San Felice Circeo – Nei giorni scorsi l’Unità Territoriale CRI di San Felice Circeo ha concluso il corso Full-D a favore dei volontari del Gruppo comunale di Protezione civile. In questa sessione sono stati in dodici a seguire le lezioni per imparare le manovre che sostituiscono le funzioni vitali interrotte e se necessario usare il defibrillatore per ripristinare il battito su infortunati in età adulta o pediatrica. Nei mesi scorsi altri dieci volontari del gruppo hanno frequentato lo stesso corso.

“Il corso – hanno spiegato il sindaco Giuseppe Schiboni e l’assessore alla Protezione Civile Marco Di Prospero – si inserisce in una serie di attività formative che serviranno a rendere il gruppo comunale pronto ad intervenire in diverse aree del territorio. La collaborazione con la Croce Rossa Italiana attraverso anche la sede comunale di San Felice Circeo servirà a rafforzare il concetto di sicurezza che stiamo perseguendo da tempo e che ha già dato le sue positive ricadute l’estate scorsa.”

Questa attività formativa, infatti, è stata concordata tra il Comitato CRI di Latina e il Comune di San Felice Circeo nei mesi scorsi quando proprio sul territorio del Circeo è stata costituita l’Unità Territoriale CRI. Questi corsi a favore di altri volontari segnano anche il metodo d’azione della Croce Rossa Italiana nel campo della salute.

“Grazie ad attività del genere noi consolidiamo il ruolo della CRI come leader nella diffusione della cultura della prevenzione, di stili di vita sani e nella realizzazione di corsi di primo soccorso”, ha spiegato il presidente del Comitato CRI di Latina Giancarlo Rufo, “adeguandoci così pienamente alla strategia 2018-2030 che si è data la CRI a livello nazionale. Per questo motivo ringrazio il sindaco Giuseppe Schiboni per il concreto sostegno che sta dimostrando alla nostra associazione favorendo questa sorta di partenariato con la comunità del Circeo e il suo Gruppo di Protezione civile.”

Nei prossimi mesi sarà organizzato un corso base per volontari CRI al Circeo, mettendo poi in calendario i progetti che lo studio dei bisogni evidenzierà come i più importanti per il territorio.

(Il Faro on line)