Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, Acilia, Infernetto: arriva la macchina tappabuche

Il X Municipio ha appaltato il servizio con la speciale macchina tappabuche: si spenderanno 34mila euro. Obiettivo sistemare le strade prima dell'estate

Ostia – L’obiettivo è sistemare le strade prima dell’assalto balneare estivo. E per farlo si ricorre all’uso della macchina “tappabuche“, uno strumento di intervento rapido contro i dissesti meno gravi dell’asfalto.

E’ stato assegnato l’appalto disposto con il metodo della Richiesta di Offerta dal X Municipio che ha messo a disposizione la somma di 50mila euro per “Interventi urgenti di ordinaria manutenzione mirati alla messa in sicurezza della viabilità con utilizzo di macchina tappabuche“. A partecipare alla gara d’appalto sono state sei imprese ed è stata scelta la Semal di Roma. La ditta vincitrice si è aggiudicata i lavori praticando un ribasso del 35,23% ben oltre la soglia di anomalia fissata dall’amministrazione al 33,123% per cento.

Nonostante l’anomalia del ribasso, il responsabile unico del procedimento, il direttore amministrativo del X Municipio, Nicola De Bernardini, ha “ritenuto congrua l’offerta presentata“. La Semal percepirà dall’amministrazione 33.882 euro, oneri e Iva inclusi.

La macchina “tappabuche”, come spiega l’agenzia Agi, assicura una più rapida soluzione al problema delle crepe più piccole formatesi nell’asfalto. Le buche nel manto stradale vengono prima pulite mediante un getto di aria compressa, poi viene spruzzata una miscela a una temperatura compresa tra i 50 e 60 gradi per preparare il fondo, infine si versa un getto di graniglia e si fanno le rifiniture tramite lo spargimento di sabbia e graniglia fine e asciutta. Dopo il procedimento, un macchinario più piccolo procede al livellamento della superficie per consentire di ripristinare la viabilità in tempi brevi.