Seguici su

Cerca nel sito

Europa League, la Roma torna a vincere grazie a Carlos Perez: Gent battuto 1-0

Festa giallorossa all'Olimpico, dove i ragazzi di mister Fonseca dopo un primo tempo brillante cala i ritmi. Decisivi anche gli interventi di Pau Lopez

Più informazioni su

Roma - La Roma torna alla vittoria grazie al giovanissimo Carlos Perez, che al suo esordio da titolare con la maglia giallorossatrascina la squadra di mister Fonseca alla vittoria nel match di andata dei sedicesimi di Europa League. L'ex Barcellona risponde a un assist perfetto di Dzeko e di piatto insacca la palla all'angolino. Per Carles Perez è il secondo gol in 2 presenze stagionali in Europa. La prima rete era arrivata lo scorso dicembre a San Siro contro l'Inter con la maglia del Barcellona. I giallorossi partono bene e soffrono troppo nella ripresa ma portano a casa un successo importante, seppur di misura, in chiave qualificazione.

Così in campo

Fonseca schiera i suoi in 4-2-3-1: Pau Lopez; Spinazzola (69' Santon), Fazio, Smalling, Kolarov; Veretout, Cristante; Perez, Pellegrini (79' Mkhitaryan), Perotti (81' Kluivert); Dzeko.

I belgi replicano con un 4-3-1-2: Kaminski; Lustig, Plastun, Ngadeu, Mohammadi; Kums (90' Marreh), Owusu, Odjidja; Bezus (74' Chakvetadze); Depoitre, David.

Il match

Al 3' subito Roma pericolosa: cross dalla trequarti destra di Spinazzola per Dzeko che effettua un colpo di testa a incrociare ma la palla attraversa tutto lo specchio della porta e termina fuori di poco con Pellegrini che arriva con un attimo di ritardo.

La Roma controlla il gioco e al 10' Pellegrini crossa in mezzo per Smalling che sfiora appena di testa senza riuscire a indirizzare il pallone verso la porta.

carlos perezAl 12' la squadra di Fonseca trova la rete del vantaggio: Veretout recupera un pallone a metà campo e serve Dzeko che lancia in verticale Perez che, solo davanti alla porta, infila Kaminski con un preciso sinistro rasoterra.

I belgi si fanno vedere al 21' con un cross basso dalla destra di David, Spinazzola rinvia il pallone addosso a Depoitre che costringe Lopez alla parata a terra. Gent ancora pericoloso al 26' con Bezus che prova il destro da 25 metri ma il diagonale rasoterra termina a lato alla destra di Lopez.

Poco dopo ci prova Kums il cui destro in girata, deviato da Smalling, termina 3-4 metri a lato.

Sul finale di primo tempo i giallorossi si riaffacciano in avanti e sull'angolo dalla destra di Pellegrini, Smalling fa da torre per Kolarov il cui sinistro, svirgolato, termina docilmente tra le braccia di Kaminski. Al 40' ci prova Odjija ma il destro dal limite termina alto oltre la traversa.

Ad inizio ripresa ancora Roma pericolosa con Kolarov che centra sul secondo palo per Smalling che da pochi passi calcia con l'interno destro al volo sul primo palo ma Kaminski d'istinto quasi girato devia in angolo con il gomito.

La gara è aperta e il Gent prova a pareggiare: al 55' Bezus prova il destro dalla distanza ma Lopez blocca. Un minuto dopo Roma vicina al gol. Su una punizione dalla trequarti sinistra di Kolarov, Cristante di spalla colpisce il palo alla sinistra di Kaminski ma il gioco viene fermato per fuorigioco del centrocampista giallorosso.

A questo punto della gara la squadra di Fonseca accusa un calo vistoso e preoccupante e il Gent cerca l'affondo: al 58' Odjidja-Ofoe rientra da destra e prova il sinistro dal limite ma Lopez si distende sulla sinistra e respinge.

Al 61' ancora belgi pericolosi con Odjidja che scende fino al limite e prova il sinistro ma la conclusione forte è centrale e alzata in angolo da Lopez.

Roma in bambola e Gent al 67' vicinissimo al pari su un lancio in area per Depoitre che, tutto solo, calcia incredibilmente d'esterno destro di controbalzo tra le braccia di Lopez. Fonseca a questo punto cambia e inerisce in successione Santon per Spinazzola, Mkhitaryan per Pellegrini che esce tra i fischi, e Kluivert per Perotti.

La Roma comunque balla ancora e all'84' Odjidja, tra i migliori dei suoi, crossa in mezzo, Lopez respinge sui piedi di Depoitre che da un metro calcia tra le braccia del portiere giallorosso.

La reazione giallorossa arriva nel finale: all'87' cross dalla destra di Santon per Kolarov il cui colpo di testa è respinto d'istinto da Kaminski, poi Mkhitaryan a botta sicura viene murato. La Roma con le ultime energie cerca il raddoppio e Perez va ancora la tiro ma una deviazione manda il pallone in angolo.

Fonseca: "Contento del risultato, non della prova"

"Sono contento del risultato, non certo della prestazione. Ma oggi l'importante era vincere e non prendere gol, comunque i miei hanno lottato". Così l'allenatore della Roma, Paulo Fonseca, intervistato da Sky dopo la partita con il Gent.

"Non dobbiamo rischiare tanto in questo momento - aggiunge - e la migliore difesa è tenere spesso la palla, ma per fare questo tipo di partita dobbiamo avere giocatori con fiducia, e in questo momento non è così. Io voglio la palla anche per cercare soluzioni offensive però oggi la squadra ha preferito non rischiare molto, ora per le soluzioni sicure. Le linee di passaggio non sono le stesse di un mese fa".

Un giudizio su Carles Perez: "non è un vero goleador, ma può farne molti. Ha fatto una buona partita e oggi ha sempre avuto voglia di avere l'iniziativa. E' un ragazzo con qualità e che può aiutare la squadra".

"Un grazie ai tifosi che oggi hanno capito il momento difficile e ci hanno sempre appoggiato - aggiunge - I fischi a Pellegrini? Per noi è importante, e se ha un momento difficile va appoggiato. Se c'è uno dei miei che ama la Roma come nessuno quello è Pellegrini, sente più che gli altri certe responsabilità, e ha fatto molto per la Roma in questa stagione".

(Il Faro online) – Foto © Twitter

Più informazioni su