Seguici su

Cerca nel sito

Referendum, voto domiciliare e voto assistito a Ladispoli, ecco come fare

Gli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento da casa possono avvalersi del voto domiciliare.

Ladispoli – L’Amministrazione comunale rende noto che in occasione del Referendum Costituzionale del prossimo 29 marzo  gli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento da casa possono avvalersi del voto domiciliare.

Per poter accedere al voto domiciliare la domanda corredata dal certificato medico della Asl e da copia della tessera elettorale deve pervenire al Comune entro  lunedì 9 marzo.

Gli elettori affetti da grave infermità fisica che hanno bisogno di assistenza di un altro elettore per esprimere il voto possono chiedere al comune di provvedere all’annotazione permanente del diritto al voto assistito mediante apposizione di un timbro sulla tessera elettorale presentando documentazione sanitaria rilasciata dalla Asl che certifica l’impossibilità di esercitare autonomamente il diritto di voto, unitamente alla tessera elettorale in originale e a un documento di identità valido.

Per gli elettori non vedenti è sufficiente esibire oltre la tessera elettorale in originale e a un documento di identità valido, il verbale della Commissione Sanitaria Unica per l’accertamento delle condizioni visive. Per ulteriori informazioni si consiglia di rivolgersi agli uffici comunali.

https://www.comunediladispoli.it/referendum-voto-domiciliare-e-voto-assistito/notizia