Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, è polemica a Fiumicino tra Baccini e Calcaterra

Baccini: "Urgente attivare azioni di prevenzione a tutela dei cittadini". Calcaterra: "Il compito di chi fa politica non è alimentare la paura e strumentalizzarla"

Fiumicino – “L’emergenza sanitaria internazionale dovuta al Coronavirus non può lasciarci indifferente e a Fiumicino è necessario e urgente attivare tutte quelle azioni di prevenzione a tutela dei cittadini” – a lanciare l’allarme sulla situazione Coronavirus è il consigliere Mario Baccini che stamattina ha depositato in merito un’interrogazione al sindaco Montino.

“Chiedo che, nelle sue funzioni di garante della salute pubblica, il Sindaco attui tutte le misure possibili, compresa la dotazione di kit sanitari con mascherine per i cittadini. Ho inviato per conoscenza a tutti i consiglieri questi documento perché possa essere condiviso all’unanimità. Ognuno di noi immagino sia pronto a mettersi a disposizione per sostenere le politiche dell’Amministrazione in questo ambito.

Anche perché dopo l’acclarata definizione dell’Oms come pandemia è una lotta contro il tempo e bisogna strutturarsi in modo adeguato. Sappiamo che la Asl di Ostia, a cui fa riferimento la nostra città, anche per i recenti fatto di cronaca, è oberata e che l’aeroporto è una zona ad alto rischio, inoltre sul territorio insistono e lavorano migliaia di persone nei grandi centri commerciali. Dobbiamo agire insieme e rapidamente per quello che possiamo fare in termini di azione in ambito di prevenzione”.

Calcaterra: “Il compito di chi fa politica non è alimentare quella paura e strumentalizzarla”

Non si fa attendere la risposta a stretto giro del consigliere comunale del Pd Stefano Calcaterra: “Ci sono momenti in cui, più che in altri, la politica dovrebbe rinunciare a posizioni di speculazione ed essere compatta. Questo è uno di quelli”.

“Da ieri l’attenzione sulla questione coronavirus in Italia si è alzata per i fatti noti. Le persone hanno, comprensibilmente, più paura di prima. Per questo il compito di chi fa politica non è alimentare quella paura e strumentalizzarla – prosegue Calcaterra -, ma diffondere informazioni utili, consigli sui comportamenti da adottare e rassicurare la popolazione perché sia il governo centrale che la Regione hanno messo in campo tutte le strategie necessarie”.

“Invito il consigliere Baccini a evitare di sprecare energie chiedendo la diffusione di inesistenti kit sanitari che includano mascherine – aggiunge – lasciando così intendere che l’amministrazione sta ignorando il tema. Le indicazioni del governo e della Regione, al momento, sono chiare e indicano i comportamenti e le precauzioni da seguire per limitare il più possibile potenziali contagi. Questi non includono l’uso delle mascherine per le cittadine e i cittadini o di fantomatici kit”.

“Nessuno sottovaluta, ma nessuno deve alimentare il nervosismo – conclude Calcaterra -. Il sindaco e l’amministrazione tutta sono costantemente informati sulle evoluzioni e pronti a fare tutto il necessario al momento opportuno”.