Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, Giovanni Esposito: “Con la Vis Artena per i tre punti”

51 punti in classifica per la squadra di Scudieri. Per l’ottava di ritorno arrivano i rossoverdi a caccia di punti. Presenta la sfida il difensore lidense

Ostia – Ne parla uno dei difensori più forti del Girone G. Giovanni Esposito, dopo il gol vittoria di domenica scorsa con il Ladispoli in trasferta, si prepara a scendere di nuovo in campo.

Lo farà il biancoviola con la Vis Artena. L’Ostiamare  giocherà tra le mura amiche con la settima in classifica. Una squadra forte quella dei rossoverdi, che ha saputo risalire la china del raggruppamento, dopo il negativo momento di inizio campionato. E’ un girone di ritorno impegnativo per le squadre laziale e sarde. E l’Ostiamare tra di esse staziona al secondo posto con 51 punti.

15 le vittorie consecutive e tanto entusiasmo per i ragazzi di Scudieri. Naturalmente si vuole ancora vincere in casa dei lidensi, anche la Vis Artena, a caccia di punti. Esposito presenta la sfida delicata dell’ottava giornata del giro di boa: “Squadra ostica con ottime individualità. Anche all’andata fu una gara difficile risolta da un gol di De Sousa”. Il difensore classe ‘85 ha ritrovato l’allenatore biancoviola in panchina e come indicato dall’Ufficio Stampa dell’Ostiamare, prosegue: “Bisognerà dare di più con i nostri prossimi avversari, per uscire dal campo con altri punti preziosi”.

E’ tornato anche in campo Giovanni, dopo un fastidioso infortunio che lo ha tenuto lontano dal gioco per due mesi in salita: “Felice di contribuire alla causa della squadra. Dobbiamo proseguire su questa strada in campionato”. Ha giocato 15 partite e realizzato tre gol. Bottino particolare e pesante per qualcuno che la porta la vede soprattutto di spalle, per difenderla. Ma Esposito sembra non aver paura a metterci del suo per regalare all’Ostiamare gioie e reti. Sarà ancora così domani pomeriggio all’Anco Marzio ? Solo il campo potrà dirlo. Intanto palla al centro e sarà ancora Serie D.

(Il Faro on line)(foto@ClaudioSpadolini)