Seguici su

Cerca nel sito

Anzio, in Consiglio comunale passa l’odg per la progettazione di un asilo nido

Marracino e Maranesi: "Finalmente la Città di Anzio ha dato un segnale di un profondo cambio di rotta"

Anzio – Il Consiglio Comunale di Anzio ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno relativo alla realizzazione di un asilo nido comunale presentato dal Capogruppo di Italia Viva Anna Marracino, dal Consigliere Comunale Marco Maranesi e dal Consigliere Comunale di A.p.a. Luca Brignone.

L’approvazione dell’ O.d.g. impegna il Sindaco e la Giunta Comunale a promuovere la progettazione e la fattibilità per la costruzione ex novo, acquisto o ristrutturazione di un immobile già di proprietà del Comune di Anzio, attivando tutte le procedure per accedere a bandi di finanziamento regionali e ai fondi di finanziamento messi a disposizione dal Ministero della Famiglia tramite il Family Act fortemente voluto dal Ministro Elena Bonetti di Italia Viva.

“Abbiamo accolto con piacere – dichiarano i Consiglieri Comunali Anna Marracino e Marco Maranesi – l’emendamento costruttivo proposto dal Capogruppo dalla Lega – Salvini di Anzio Vito Presicce e dalla Presidente della Commissione P.I. Cinzia Galasso , che ringraziamo per la fattiva collaborazione, specificando che nei prossimi giorni sarà affrontato il progetto del primo asilo nido comunale della Città di Anzio,  con uno studio di fattibilità costi-benifici  che sarà approfondito della Commissione P.I.”

“Finalmente la Città di Anzio ha dato un segnale di un profondo cambio di rotta, con un servizio ormai diventato essenziale per le giovani famiglie come l’asilo nido comunale. Dovrà essere un fiore all’occhiello della nostra comunità, al pari passo di tutte le altre Città Europee”.

“Vogliamo ringraziare il Sindaco di Anzio – concludono i due Consiglieri – ed i colleghi Consiglieri Comunali della Lega, dell’Udc, della Lista Candido De Angelis Sindaco, Noi con Anzio, M5S e il Cons. di Apa Luca Brignone, per aver sostenuto questa nostra battaglia di civiltà dando un chiaro segnale di buona e sana politica”.

(Il Faro online)