Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, Biselli ed Erriu: “Il coronavirus mette a rischio l’economia del territorio”

Gli esponenti di Forza Italia: "Comprendiamo la paura delle persone, ma bisogna prendere atto dei possibili effetti collaterali"

Fiumicino – “Il coronavirus, purtroppo, estende i suoi effetti negativi a 360 gradi“, si legge in una nota diffusa da Raffaello Biselli ed Emilio Erriu rispettivamente coordinatore e vice coordinatore di Forza Italia Fiumicino. “In questo periodo – commentano – oltre all’emergenza sanitaria, bisogna affrontare una grave situazione che interessa il terzo settore: dal turismo al commercio si registra un bilancio sofferente”.

“Tale situazione – spiegano – mette a rischio anche l’economia del nostro territorio, che vive di turismo anche grazie alla presenza dell’aeroporto internazionale Leonardo Da Vinci, il cui indotto è stato colpito da una considerevole inflessione, oltre alla vicenda Alitalia. L’Italia è finita in una lista nera: sono state cancellate migliaia di prenotazioni, sia per svago e sia per affari. Una situazione ‘di panico e di delirio totale nel Paese’, come dichiarato dal presidente Federalberghi, Bernabo’ Bocca, e non solo nelle zone rosse: si prospetta un calo del turismo fino al 40% e la nostra città non ne è immune”.

“Comprendiamo la paura delle persone – aggiungono Biselli ed Erriu – ma bisogna prendere atto degli ‘effetti collaterali’ che potrebbero mettere in ginocchio l’intero motore economico del nostro territorio. Chiediamo che l’Amministrazione si attivi subito nell’organizzare un tavolo di lavoro, coinvolgendo tutte le parti in causa, dagli operatori del turismo alle associazioni di settore. È necessario garantire un piano d’intervento per i nostri cittadini ed imprenditori: ragionare su un abbattimento Irpef, ad esempio, destinato al comune e tasse locali, potrebbe essere una valida soluzione. In questo momento così delicato vogliamo mostrare la nostra vicinanza alle famiglie, agli imprenditori ed a tutti i cittadini“.

(Il Faro online)