Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, Calcaterra e Meloni: “Su tpl Severini e Pietrosanti scandalosi”

"Usano i cittadini per fini propagandistici"

Fiumicino – “Sono vergognosi gli attacchi delle opposizioni sul nuovo servizio tpl. Severini e Pietrosanti mentono sapendo di mentire”, dichiarano i consiglieri comunali Paola Meloni e Stefano Calcaterra.

“Il primo – spiegano – perché era presente alla Commissione itinerante dei lavori pubblici che si è svolta ad Aranova lo scorso 3 dicembre dove non solo era presente l’assessore ai Trasporti Calicchio, ma dove anche si è discusso nel dettaglio dei possibili percorsi che i nuovi autobus faranno nella località. Lo dimostra, tra l’altro, il post pubblicato il 9 dicembre (clicca qui). Anche nella Commissione Trasporti Severini era presente quando si è discusso del tpl di Aranova“.

“Severini sa perfettamente che in via Raulich tra un mese passerà la seconda circolare che collegherà Aranova e Palidoro. Sa anche che in via Cuglieri e in via Elini attualmente non è possibile prevedere fermate per questione di grandezza dell’autobus che avrebbe difficoltà a svoltare in assenza di interventi che i Lavori pubblici hanno comunque in programma. Tutto questo, forse il consigliere Severini dimentica di ciò che c’era prima, migliorerà notevolmente un servizio che in queste strade non è mai esistito”.

“A Pietrosanti invece – aggiungono – probabilmente è sfuggita una parte del comunicato stampa, che ci rendiamo conto fosse lungo e dettagliato. In esso infatti si specificava che la seconda linea circolare di Fregene passerà su via Castellammare e molte altre strade della località“.

“Entrambi stanno utilizzando un momento transitorio di passaggio da un appalto all’altro per meri fini politici e personali. È inevitabile – concludono Meloni e Calcaterra – quando si attraversa un cambiamento radicale come quello del nuovo tpl di Fiumicino che la popolazione possa essere spaesata. Speculare su questo per mera propaganda è da irresponsabili. Che dei rappresentanti eletti usino in questo modo le preoccupazioni dei cittadini è scandaloso”.

(Il Faro online)