Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Luigi Busà qualificato alle Olimpiadi, secondo e irraggiungibile nel ranking mondiale

Ha appena raggiunto il sogno della vita il pluricampione mondiale ed europeo di kumite dell’Italkarate. Premier League in corso in Austria e Busà strappa il pass per Tokyo 2020

Salisburgo – Il sogno di una vita. Quello che fa venire i brividi. Mentre è ancora in corso a Salisburgo la gara di Busà sul tatami, alla Premier League della World Karate Federation, il pluricampione mondiale ed europeo azzurro ha raggiunto il desiderio. Il Desiderio. Quello con la D maiuscola, quello che fa cominciare a praticare lo sport da bambini e quello che porta lontano, lontanissimo.

E la distanza raggiunta dall’atleta dei Carabinieri è quella a Cinque Cerchi. Luigi Busà, per effetto della sconfitta dell’americano Scott al primo incontro in Austria, diventa irraggiungibile nel ranking mondiale. Secondo a qualificato alle Olimpiadi. Sì è tutto vero. E tutto meritato. E’ uno dei campioni più talentuosi nel kumite e in quello dei 75 chilogrammi Busà ha scritto la storia e vinto medaglie. Mentre la sua Premier League non è ancora terminata, nella giornata odierna, i suoi tifosi già esultano. Il traguardo più bello lo ha raggiunto.

Lo raccontava a Il Faro on line (leggi qui), nella sua intervista di un po’ di tempo fa. Cominciava lì la sua avventura nel karate. Un colloquio con il papà in cucina e la promessa di diventare grande. Il più grande di tutti. E c’è chi prevede il sogno ancora più grande. Nella sua bacheca zeppa di allori, potrebbe fare spazio per la medaglia più agognata. L’oro olimpico. Ma il karate insegna ad andare, passo dopo passo. E passo dopo passo, Luigi si è preso il sogno delle Olimpiadi. Oss.

(Il Faro on line)(foto@Fijlkam)