Seguici su

Cerca nel sito

Karate, alla Premier League di Salisburgo conquistate 8 finali

Cinque per l’oro e tre gare a medaglia per il bronzo da parte degli azzurri. Ferracuti e Crescenzo per il primo posto

Salisburgo – Si chiude anche la seconda giornata della Premier League di Salisburgo, l’ultima di eliminatorie e ripescaggi. Oggi sono scesi sui tatami dello Sporthalle Alpenstraße gli atleti del kata individuale maschile e del kata a squadre femminile, accanto ai pesi di kumite femminile (-61, -68 e +68) e maschile (-84 e +84).

Dopo le sei finali conquistate ieri e la certezza della qualificazione olimpica guadagnata anche da Mattia Busato e il capitano Luigi Busà, gli azzurri conquistano oggi una finale per l’oro con Clio Ferracuti nei +68kg e una per il bronzo con la squadra femminile di kata.

Clio Ferracuti dopo aver battuto tutte le avversarie del girone, sconfigge anche la tedesca Charlotte Grimm in semifinale e approda alla finalissima contro l’iraniana Hamideh Abassali. Laura Pasqua (-61) e Silvia Semeraro (-67) vengono purtroppo eliminate al primo turno, senza la possibilità del ripescaggio.

Stessa sorte per Simone Marino nei +84. Michele Martina (-84), iscritto con la propria squadra di appartenenza, vince due incontri prima di doversi arrendere al kazako Yuldashov.

Dalle 9:30 finali per il bronzo con Luigi Busà, Veronica Brunori e la squadra femminile di kata (Terryana D’Onofrio, Carola Casale e Michela Pezzetti).

Dalle 14:30 finali per l’oro con Angelo Crescenzo, Luca Maresca, Sara Cardin e Clio Ferracuti e la squadra maschile di kata (Alessandro Iodice, Gianluca Gallo e Giuseppe Panagia).

(Il Faro on line)(fonteefoto@Fijlkam)