Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19 a Nettuno, il Sindaco ai cittadini: “Basta a comportamenti irresponsabili”

Coppola: "Non c’è niente che non si possa fare se cittadini e Comune lavorano insieme nell’interesse comune"

Nettuno – “Mi rivolgo ai cittadini di Nettuno in questo momento di emergenza sanitaria. Mi rivolgo ai medici, ai commercianti, agli studenti, a chi ha attività sportive e ricreative, alle persone tutte che compongono la nostra società. Mi rivolgo alla maggioranza e all’opposizione consiliare”. Esordisce così il messaggio del Sindaco di Nettuno, Alessandro Coppola, attraverso un comunicato stampa.

“E’ importante – afferma Coppola – che ogni cittadino abbia un comportamento responsabile. Ognuno nel proprio ruolo è fondamentale nella battaglia che stiamo combattendo tutti per sconfiggere il Coronavirus. L’Amministrazione in costante coordinamento con la Asl, la Regione e il Governo sta predisponendo tutte le iniziative necessarie a bloccare la diffusione del virus. Il Comune, il Sindaco sono i primi a dover fare la propria parte, ma tutti gli altri devono dare una mano e utilizzare il buon senso e l’etica prima di ogni altra considerazione”.

Basta a comportamenti irresponsabili, come la diffusione di notizie approssimative e diffuse in modo da creare ingiustificato allarme sociale, basta ricerca di visibilità su un problema di natura sanitaria. Serve senso di responsabilità e comportamenti unitari. Invito tutte le categorie sociali a rappresentare difficoltà e problemi all’Amministrazione tramite mail e contatti telefonici agli uffici. Invito le attività commerciali ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni del decreto della regione per evitare assembramenti e situazioni di rischio”.

“Chiedo a tutti la massima collaborazione – conclude il primo cittadino – e impegno civico. Dove saranno accertati comportamenti irresponsabili l’Amministrazione comunale agirà con la massima durezza a tutela della salute dei cittadini. Mi appello al senso civico e solidale di ogni cittadino per uscire più uniti e più forti da questa situazione di grave emergenza. Non c’è niente che non si possa fare se cittadini e Comune lavorano insieme nell’interesse comune”.

(Il Faro online)