Seguici su

Cerca nel sito

Gli Azzurri del calcio contro il coronavirus: parte la campagna #leregoledelgioco

Parte oggi la campagna di comunicazione dal mondo del calcio per invitare gli italiani a mantenere dei comportamenti preventivi contro l’epidemia

Roma - Prende il via la campagna di comunicazione #leregoledelgioco, promossa dalla Federcalcio che attraverso gli azzurri e le azzurre vuole contribuire a sensibilizzare i cittadini sulle regole da seguire per contenere la diffusione del Covid-19.

In un momento particolarmente difficile per il Paese, i calciatori e le calciatrici delle Nazionali vogliono sostenere i comportamenti positivi indicati dalle istituzioni. La campagna #leregoledelgioco si svilupperà sui canali ufficiali della Figc e delle Nazionali italiane maschile e femminile: una social activation in cui molti protagonisti scenderanno in campo per affrontare una partita diversa dalle altre, attraverso 11 regole del gioco.

Ciascun protagonista della campagna realizzerà una storia e un breve video in cui racconterà la propria regola e inviterà il pubblico a condividere il messaggio e ad interagire con l'hashtag ufficiale della campagna.

Si parte con l'intervento del CT Roberto Mancini: "REGOLA #1. IL NUOVO SCHEMA DELLA NAZIONALE E' 1-1-1: per combattere la diffusione del Coronavirus manteniamo almeno un metro di distanza l'uno dall'altro".

Hanno aderito alla campagna i ct Milena Bertolini e Roberto Mancini e saranno coinvolti tanti calciatori e calciatrici: i primi a scendere in campo saranno Leonardo Bonucci, Federico Chiesa, Gianluigi Donnarumma, Alia Guagni, Manuela Giugliano, Cristiana Girelli, Ciro Immobile, Jorginho, Nicolò Zaniolo.

 

La Federcalcio dona 100 mila euro all'Ospedale Spallanzani di Roma

Va anche sottolineato che la campagna ha l'obiettivo di sostenere le strutture sanitarie in prima linea in questa emergenza invitando tutti gli italiani a devolvere. Così la Figc ha deciso di donare un contributo di 100.000 euro all'Istituto Nazionale per le malattie infettive "Lazzaro Spallanzani" di Roma.

(Il Faro on line)(fonte@ansa)