Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, Asl Roma 3 all’avanguardia con una app per monitorare i positivi

Sull’esempio dell’applicazione cinese che ha aiutato a sconfiggere i contagi da coronavirus la Asl Roma 3 ha distribuito una app per monitorare positivi e quarantena domiciliare

Ostia – Si chiama ADLife Covid-19 ed è uno strumento tecnologico “inventato” dalla Asl Roma 3 per seguire a distanza l’evoluzione del coronavirus in pazienti in isolamento o in quarantena, denominata tecnicamente sorveglianza domiciliare.

Generico marzo 2020

ADLife Covid-19 è una app entrata in funzione sul territorio della Asl Roma 3 con i primi casi di positività. E’ scaricabile dagli utenti in isolamento fiduciario domiciliare o in sorveglianza domiciliare e permette al cittadino di inserire i dati inerenti la propria salute e ricevere informazioni dalla centrale operativa del servizio di telemedicina. Pur essendo scaricabile dal sito della Asl, saranno presi in carico esclusivamente i cittadini target sopra citati. I cittadini saranno contatti dalla centrale operativa e guidati nell’utilizzo e start up della applicazione.

La app è stata protagonista dell’intervista al Direttore sanitario della Asl Roma 3, Simona Amato, trasmessa in televisione ieri presso Rai 1 nel corso del programma “Italia sì” di Marco Liorni.

Questa app – ha spiegato la dottoressa Amato – consente di seguire come stanno i pazienti in isolamento e in sorveglianza domiciliare. Attenzione, noi non andiamo a vedere dove sono i malati, come stanno facendo in Cina, ma abbiamo la possibilità di seguire e di far sentire la presenza della nostra azienda presso il cittadino. Si tratta di un sistema di telemedicina: attraverso questa app i cittadini possono inviarci i dati sulla loro temperatura, sui loro sintomi clinici se sono sintomatici e sulla permanenza dei sintomi, permettendoci di capire com’è il loro decorso. Nel momento in cui dovessero avere qualsiasi tipo di problema che dovesse essere legato o al peggioramento dei sintomi o a necessità, anche banali, come quella di avete dei farmaci e di non disporre di qualcuno che possa andare a comprarli, la Asl attiva tutti i servizi di cui il cittadino ha bisogno”.

Si tratta – conclude Amato – di una app implementata grazie da un finanziamento regionale e per questo la piattaforma è a disposizione della Regione Lazio e di tutte le altre Asl”.

ADiLife COVID-19 è la piattaforma di “Connected Health” idonea per il self measurement, la prevenzione e il monitoraggio dei parametri fisiologici, o ancora per l’assistenza remota di pazienti contagiati da Covid-19