Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, Francia al voto nonostante i contagi

L'affluenza è stata del 18,38% a mezzogiorno, rispetto al 23,17% del 2014. Il calo, rilevano i media locali, conferma le preoccupazioni dei francesi per l'organizzazione di queste elezioni, rispetto alla diffusione del contagio

Parigi – Urne aperte in Francia per il primo turno delle elezioni amministrative, nonostante l’emergenza per la diffusione del contagio da coronavirus. Il premier Edouard Philippe alla vigilia ha rassicurato gli elettori che le consultazioni si svolgeranno con rigide misure igieniche, sebbene il governo abbia ordinato la chiusura di negozi, bar e ristoranti a partire dalla mezzanotte.

L’affluenza è stata del 18,38% a mezzogiorno, rispetto al 23,17% del 2014. Il calo, rilevano i media locali, conferma le preoccupazioni dei francesi per l’organizzazione di queste elezioni, rispetto alla diffusione del contagio.

La Francia sta intanto per imporre restrizioni agli spostamenti sulle lunghe distanze in terno, aereo e pullman. Lo ha anticipato il ministro per l’Ambiente Elisabeth Borne, affermando che i viaggi sulle lunghe distanze dovranno limitarsi all’essenziale, ma che non ci sarà uno stop “brutale e completo”.

Le ferrovie Sncf a partire da lunedì opereranno solamente sette treni su dieci, mentre la metropolitana di Parigi opererà all’80%, con ulteriori limitazioni in futuro. I distributori di benzina rimangono aperti normalmente.

(Il Faro online)