Seguici su

Cerca nel sito

Nuovo caso di Coronavirus a Nettuno, il Sindaco: “Dovete restare a casa”

Salgono a 12 i casi tra Anzio e Nettuno di Covid-19, 11 nel comune del Tridente

Nettuno – Un nuovo caso di Coronavirus è stato registrato a Nettuno. Si tratta di un 45enne che non presenta sintomi gravi e che si trova in isolamento domiciliare. Questo ulteriore caso si aggiunge a quello della donna di 70 anni risultata positiva ieri ad Anzio. Salgono così a 12 i casi sul litorale di Covid-19, 11 nel comune del Tridente.

Altri due residenti a Nettuno sono sotto osservazione e in attesa di conoscere i risultati dei test. Il Comune inoltre ribadisce il massimo rispetto delle misure per contrastare la diffusione del Coronavirus e di limitare allo stretto necessario ogni spostamento. In programma un documento completo con gli interventi concreti in favore delle categorie maggiormente danneggiate, anche economicamente, da questa emergenza. “Nessuno verrà lasciato indietro” ha detto il Sindaco Coppola in un video messaggio alla cittadinanza.

Il messaggio del Sindaco Alessandro Coppola

“Torno a rivolgermi a voi cittadini nel primo fine settimana di chiusura totale della nostra cittadina, sperando di darvi qualche buona notizia e infondere in ognuno di voi il coraggio per andare avanti fino alla fine di questa situazione di emergenza. La prima cosa da dire è che abbiamo portato avanti un massiccio piano di sanificazione delle strade e degli uffici di Nettuno. Siamo passati con i camion della ditta Tekneko che si è messa a disposizione nei quartieri di Sandalo, Piscina Cardillo, Tre Cancelli, San Giacomo, Santa Barbara, Cretarossa, Cioccati e per le vie del Centro. Prima della riapertura agiremo in tutte le scuole comunali“, scrive il sindaco Coppola.

“Abbiamo delle difficoltà a reperire mascherine – continua il Sindaco – a norma e prodotti igenizzanti per le mani, come tutti gli enti, ma stiamo facendo il massimo sforzo per riuscire ad ottenerle e a darle in dotazione alla nostra Polizia locale e alla Protezione civile, che stanno facendo un lavoro immenso a tutela della salute della nostra comunità, a tutti loro va il mio personale abbraccio. Solo ieri hanno controllato oltre 120 auto. Davvero troppe. Rinnovo l’invito ai cittadini a rimanere a casa. Un invito che viene anche dagli operatori dell’Ospedale di Anzio e Nettuno, anche loro tutti i giorni impegnati per la nostra salute”.

“Dovete restare a casa anche per il rispetto che si deve a chi, come medici e infermieri, sono a rischio ogni minuto perché a casa non ci possono stare. E colgo l’occasione per ringraziare tutte le forze di polizia e tutti gli operatori della sanità che ci stanno dimostrando cosa vuol dire essere una comunità e impegnarsi gli uni per gli altri a rischio della propria salute. Ma anche tutto il personale del Comune che con diligenza ogni giorno lavora per mantenere operativi i servizi essenziali. I sacrifici di tutti noi restano essenziali. Nel solo comune di Nettuno ci sono undici casi di contagio da Coronavirus e due persone in osservazione“.

“E’ essenziale – conclude Coppola -, perché non aumentino, rispettare tutte le regole imposte dal Governo e dal Ministero della sanità: state lontani, non vi accalcate da nessuna parte, fate attenzione quando fate la spesa, lavatevi le mani e soprattutto restate a casa tutto il tempo necessario. È fondamentale. Meglio ci comporteremo prima finirà questa situazione di emergenza. Il Comune ha attivato il telesoccorso e i nostri numeri di telefono per ogni esigenza ed emergenza sono stati pubblicati sul sito dell’Ente. I cittadini di Nettuno possono essere certi che devono restare distanti ma anche che non sono soli. Stiamo studiando delle misure a sostegno di tutte le categorie colpite da questa crisi, non lasceremo indietro nessuno. A breve presenteremo un documento organico con delle misure concrete. Insieme supereremo questo momento. E ve lo dico ancora una volta: restate a casa”.

Monitoraggio delle spiagge

Il Comune di Nettuno procede inoltre con i controlli locali per contrastare il Covid-19. “Prima domenica di blocco totale – informa il Comune in una nota – per contrastare il Coronavirus. I cittadini potranno uscire di casa solo per comprovate necessità e sono assolutamente vietati assembramenti di persone. La Polizia Locale sarà impegnata nel monitoraggio del territorio, assieme ai volontari di Protezione Civile e associazioni, e nel controllo dei varchi di accesso alla città con appositi posti di controllo”.

“Dopo la chiusura del Parco Palatucci, – conclude la nota – è stato disposto anche un monitoraggio straordinario sulle spiagge del territorio grazie anche alla collaborazione con l’Associazione Nazionale Salvamento per evitare che i cittadini si rechino sugli arenili in questa giornata domenicale creando pericolosi assembramenti”.

(Il Faro online)