Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, Montino chiude le spiagge di Fiumicino: “Controlleremo con un drone”

L'accesso alle spiagge è vietato sia su quelle libere sia su quelle in concessione. Potranno accedere ai chioschi e agli stabilimenti solo ai titolari o loro delegati per effettuare eventuali manutenzioni

Fiumicino – “Ho appena firmato un’ordinanza con la quale vietiamo l’accesso agli arenili del territorio“. Lo dichiara il sindaco Esterino Montino. “Il provvedimento si rende necessario per limitare ulteriormente la circolazione incontrollata di persone – spiega Montino – e per contenere, quindi, la diffusione del coronavirus”.

L’accesso alle spiagge è vietato sia su quelle libere sia su quelle in concessione. Potranno accedere ai chioschi e agli stabilimenti solo ai titolari o loro delegati per effettuare eventuali manutenzioni. “Nel fine settimana il drone della Protezione Civile di Fiumicino sorveglierà i 24km di coste del nostro Comune“, aggiunge Montino.

Controllare tutte le nostre coste, di cui la metà sono di spiagge libere, con le sole forze che abbiamo a disposizione – spiega il sindaco – è impossibile. Per fortuna la tecnologia ci corre in aiuto. Quindi, oltre al normale pattugliamento già previsto, un drone professionale in dotazione alla nostra Protezione Civile, fornito di telecamera, vigilerà sulle nostre spiagge inviando in tempo reale le immagini alla Polizia Locale e alle forze dell’ordine in modo che in caso di necessità possano intervenire immediatamente”.

“Inoltre, il drone è dotato di impianto audio da cui una voce inviterà le persone ad andare via e ricorderà le stringenti regole da seguire – spiega Montino -. Da Passoscuro a Fiumara Grande, il drone volerà avanti e indietro per tutte le due giornate. Ricordo, comunque, che la violazione dell’ordinanza che vieta l’accesso alle spiagge comporta una denuncia e si rischia una condanna fino a tre mesi di reclusione o un’ammenda pari a 206 euro”.

“Il drone è un sistema di controllo che attuiamo per primi, probabilmente – conclude il sindaco – e che ci consente di controllare in tempo reale una superficie di territorio impossibile da tenere sottocchio diversamente“.

(Il Faro online)