Seguici su

Cerca nel sito

Infernetto, sfere di luce apparse in cielo. La versione di chi le ha viste

Uno dei maggiori esperti di Ufologia, Massimo Fratini, pubblica una foto con la ricerca di testimoni. “Avvistata una flotta di sfere di luce: chi ha visto mi contatti”.

Infernetto – Il fenomeno si è manifestato intorno alle 19,00/19,30 di ieri sera, venerdì 20 marzo. Ed è documentato da una fotografia che mostra quattro sfere di luce non ben allineate in cielo. Chi ha visto è pregato di mettersi in contatto con Massimo Fratini, uno dei maggiori esperti internazionali di Ufologia. Altri avvistamenti (vedi qui) sono avvenuti all’incirca nelle stesse ore o giornate.

A lanciare l’appello sulla sua pagina social è Massimo Frattini, 57 anni, esperto radiologia presso il Dipartimento di Scienze Radiologiche, dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, testimone di un incontro ravvicinato del secondo tipo negli anni Settanta, già direttore editoriale della rivista “Extraterrestre” e direttore responsabile del periodico “DNA Magazine”, ha collaborato con la rivista Area 51 ed è ospite di trasmissioni televisive riguardo al tema dell’Ufologia.

Carissimi – scrive Frattini – questa sera intorno alle 19 – 19.30 è stata avvistata una Flotta di sfere di luce nella zona Infernetto vicino Ostia Lido”. Alla richiesta di fornire testimonianze, la risposta più dettagliata è arrivata da Luciano. “Questa sera – conferma il testimone – verso le ore 19.40 mi trovavo sul terrazzo della mia casa, come alzo gli occhi al cielo, vedo passare in mezzo alla costellazione del Carro, una trentina e più globi luminosi direzione Sud Est ad un’altezza incredibile a distanza l’un l’altro di max 5/6 secondi circa nella stessa direzione almeno una ventina di loro, quelli dietro di coda diciamo, un po’ disallineati ma sempre alla stessa distanza l’un l’altro! Ero con tutta la mia famiglia e un amico al telefono che come gliel’ho detto, è uscito fuori e anche lui alzando gli occhi al cielo, ha visto la stessa cosa rimanendo esterrefatto. Incredibile e spettacolare! Per come la vedo io, non potevano essere aerei, andavano troppo veloci per quell’altezza, troppo luminosi che anche a distanza una volta passati ancora si vedevano nel cielo essendo illuminati suppongo ovunque, anche nella parte posteriore”.

Luciano, prosegue poi nel suo racconto: “I primi oggetti luminosi erano in fila indiana, poi, quelli di coda verso le fine della fila non erano in linea con gli altri, chi leggermente sopra, chi sotto e il fatto che non mi ha fatto pensare ai soliti satelliti è che due di questi hanno accelerato”. E aggiunge: “Li guardavo attentamente, non credo di essermi sbagliato anche se l’altezza era evidente rispetto ad un aereo di linea che siamo abituati a vedere, poi mettici che erano molto luminosi quasi come le stelle insomma e si vedevano ancora anche in lontananza dopo essere passate. I satelliti luccicano anche nella parte posteriore? Il sole li illumina ovunque?”.

Analogo avvistamento è avvenuto a Pescara. “Anch’io – dice Nicolealle 19.40 più o meno ero uscita fuori a guardare il cielo e ho visto all’inizio una luce…pensavo fosse un’aereo, poi la seconda, poi terza ho chiamato mio marito nel giardino, viste anche lui, mandato messaggio a degli amici. In totale abbiamo contate 16,in fila…andavano sulla stessa traiettoria”.

E Nicola da Torino ribadisce: “Anche da Torino uguale: 19,30 direzione est, 15/16 alla volta in fila”.

Il 7 marzo Iwona Szymanska, che vive a Dragona, alle 19,30 aveva lanciato lo stesso messaggio: “Una flotta di sfere di luce, una ventina circa, si sta dirigendo verso Roma dalla direzione Ostia Acilia”. Simona da Torsanlorenzo (Ardea) scrive: “Ho visto quattro o cinque sfere ore 19,30 ferme per un minuto e più il 14 febbraio 2020 Torsanlorenzo Ardea provincia di Roma. Ad un certo punto non so quanti elicotteri ed aerei intorno 8,o9 che poi hanno continuato a girare intorno vicino alle sfere anche quando sparite“.

Difficile spiegare il fenomeno con l’avvistamento della flotta di satelliti in orbita per il progetto Starlink ovvero il piano della compagnia  SpaceX di Elon Musk: una costellazione di satelliti per telecomunicazioni. Questo perché quei satelliti viaggiano in linea, accodati l’uno all’altro anche se distanziati. Se la foto pubblicata è vera e se la testimonianza di sfere luminose disallineate è credibile, i due fenomeni non sono coincidenti e, quindi difficile pensare che l’avvistamento sia quello dei satelliti Spacelink.

Nel 2010 – ricorda un altro esperto ufologo, Fabrizio Molliconepassò un’altra formazione di sfere luminose ma erano 8 oggetti in formazione di colore rosso con un oggetto più grande a chiudere la formazione di colore bianco al centro e rosso all’esterno. A Latina un mese fa l’hanno anche filmate“.

Vero è che, forse anche suggestionati dalla pandemia di coronavirus che sta mettendo in ginocchio l’Umanità, si è diventati più sensibili a fenomeni “anomali” o, comunque, poco spiegabili scientificamente.