Seguici su

Cerca nel sito

Igor Cassina: “Siamo una Nazione straordinaria. Vinceremo l’oro olimpico contro il coronavirus”

Descrive il momento difficile dell’Italia il campione olimpico di Atene 2004. A Treviso e in casa con la sua famiglia, Cassina rispetta le regole e invita tutti a non mollare

Treviso – Quando Igor ha staccato dalla sbarra, cadendo in piedi sul tappeto di Atene, il sogno olimpico si è avverato. Una medaglia d’oro per lui e per la ginnastica italiana. Lui. Il simbolo della disciplina nazionale e un esempio per tanti giovani.

Cadere in piedi dopo una gara impegnativa è quella metafora che in questi giorni, gli italiani si portano dietro per superare la montagna buia. In piena emergenza epidemica, a causa della diffusione del coronavirus nel Paese, il dramma sta mettendo alla prova medici, malati e cittadini. E’ una partita da giocare. Una gara alla sbarra da vincere. E Cassina ad Atene 2004 lo fece con grande classe, mettendoci del suo. Il suo Movimento Cassina portò il primo posto olimpico e fece strada, per tanti altri atleti.

Invita il campione olimpico di Atene 2004 a non mollare. Ognuno può farlo con il proprio stile, con la propria volontà, con le proprie competenze. Con quella tenacia particolare che appartiene agli italiani. Ogni cittadino ha un suo “Movimento Cassina” da esprimere, per battere l’avversario in modo perfetto e mantenendo alta la concentrazione in gara. Questo è lo sport. Questi sono quei valori olimpici che devono trionfare.

E il plurimedagliato mondiale ed europeo consiglia di farlo con grande volontà e positività, nella sua intervista a Il Faro on line. E’ la forza del cuore di un atleta che parla e che non si vuole arrendere, oltre il buio che in questi giorni sta ricoprendo la quotidianità. Ma c’è sempre una speranza che arde e lo sport insegna. La sbarra di Cassina lo indica: “Siamo una Nazione di persone straordinarie”. A Treviso, in un Veneto pesantemente colpito dal Covid – 19, l’ex atleta azzurro oggi tecnico della disciplina ed esperto nutrizionista, rispetta le regole. Tutti a casa. Con famiglia e fidanzata. Stringe i denti Igor senza abbandonare la sua attività di istruttore. Lui stesso si allena da casa, collegandosi con i suoi allievi via streaming. E’ l’abitudine del momento. E’ il comportamento virtuoso del marzo 2020 degli sportivi italiani. Muoversi scarica, ricarica e rilassa. Dona benessere e mantiene in quella normalità che tutti desiderano.

Non si può fare altro probabilmente in questo momento. Ma solo attenersi alle regole, credere nel bene ed essere tutti uniti: “Esiste una grande forza dentro di noi. Una energia che vincerà”. Lo sottolinea Igor con piacere. Prosegue: “Sono sicuro che questa situazione migliorerà”. E quel primo posto olimpico, con quell’alloro della vita sul capo degli italiani, potrà arrivare per tutti. Lui stesso lo dice: “La nostra medaglia d’oro arriverà ancora una volta”. Conclude Cassina. Uniti. Mai domi. Forza Italia.

Di seguito le parole di Igor Cassina

E’ un momento indubbiamente molto particolare nel nostro percorso di vita. Si potrebbe definire un periodo storico. Con queste mie parole semplicemente ho piacere di condividere con voi il pensiero che siamo una Nazione composta di persone straordinarie. Abbiamo una grandissima forza di volontà e lo abbiamo sempre dimostrato. La storia ce lo insegna. Dentro di noi esiste una grande energia e positività, pensando  che quanto prima questa situazione potrà migliorare. Sono anche convinto che, non per fare battute o similitudini particolari, la nostra medaglia d’oro arriverà ancora una volta”.

(Il Faro on line)