Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, nessun altro caso alla Juventus

Hanno dato esito negativo i tamponi effettuati sul resto dei giocatori bianconeri. In Argentina la famiglia di Dybala in isolamento

Torino – Non ci sono atri casi di positività al Coronavirus tra i giocatori della Juventus oltre a quelli, comunicati nei giorni scorsi, di Rugani, Matuidi e Dybala.

L’esito dei tamponi è già stato consegnato – secondo quanto si apprende – a tutti i giocatori e a parte i 3 per tutti gli altri è stato negativo. Rugani, Matuidi e Dybala stanno comunque tutti bene.

Messaggi d’affetto su Instagram cominciano dei compagni di squadra di Paulo Dybala, il quale ieri ha avuto l’esito del tampone positivo al coronavirus al pari della sua compagna Oriana. “Forza fratellino, mia Joya!“, scrive Miralem Pjanic: “Continua a brillare come la Joya, fratello” è il messaggio di Blaise Matuidi, anche lui colpito dal Covid-19.

La famiglia di Dybala in isolamento

I familiari di Paulo Dybala che erano tornati in Argentina, provenienti da Torino, lo scorso 12 marzo sono stati prelevati nelle loro abitazioni e messi in isolamento in un ospedale di Cordoba.

Lo scrivono i giornali argentini ‘La Voz del Interior’ e ‘Olé’, precisando che si tratta della madre del calciatore, del fratello Gustavo e della fidanzata di quest’ultimo. I tre erano stati a visitare la ‘Joya’ juventina in Italia, e da quando erano tornati in patria, secondo quanto riferito dai vicini di casa del comprensorio ‘Villasol’, erano stati visti uscire molto spesso.

Un’ambulanza inviata direttamente dal Ministero della Salute dopo la notizia della positività in Italia del giocatore e della sua compagna ha prelevato i familiari di Dybala e li ha portato nell’Ospedale Rawson, dove i tre sono stati messi in isolamento in atteso dell’esito dei tamponi a cui sono stati sottoposti.

(Il Faro on line)(fonte@ansa)