Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Cimitero di Latina, il regolamento non è retroattivo, lo dice il Comune

Codici: "Un passo avanti significativo, per poter giungere ad una corretta applicazione del Regolamento".

Più informazioni su

Latina – “Il Comune di Latina, conclusa la fase ricognitiva del complesso rapporto contrattuale con la Ipogeo Latina Srl, ha richiesto al concessionario di interrompere immediatamente ogni iniziativa nei confronti dei cittadini, anche in relazione alla decadenza anticipata delle concessioni, fino a quando non sarà riequilibrato il rapporto convenzionale.

Questa è la prima conclusione alla quale l’Amministrazione è giunta grazie al delicato lavoro istruttorio svolto sulla convenzione con la concessionaria dei servizi cimiteriali. Con la nota inviata si invita Ipogeo a partecipare ad un tavolo di trattativa per trovare le migliori opportunità di definizione a tutela dei cittadini.”

Con queste stringate righe, pubblicate sul suo sito, il Comune di Latina rende noto di non ritenere retroattiva l’efficacia del Regolamento cimiteriale approvato il 22 dicembre 2008.
Inoltre, con una lettera inviata anche a Codici (Centro per i Diritti del Cittadino), informa Ipogeo che non autorizzerà alcuna pubblicazione sull’albo pretorio finalizzata ad eseguire le estumulazioni non accettate dai concessionari almeno “fino al termine della revisione dell’assetto contrattuale” ed, infine, a non procedere né alla richiesta del rinnovo del canone di concessione né a quella del contributo di mantenimento.

“Con questa lettera – afferma Antonio Bottoni responsabile Codici –  il Comune di Latina, di fatto, ammette che tutte le richieste/diffide presentate sia direttamente da Codici che attraverso i propri associati sono giuridicamente fondate e poste a tutela dei diritti dei concessionari delle sepolture.

Codici ritiene, questa presa di posizione, a differenza di quanto pubblicato dal Comune di Latina il 23 dicembre scorso, un passo avanti significativo, per poter giungere ad una corretta applicazione del Regolamento.

Tuttavia, Codici sarà garante del rispetto dei diritti dei cittadini Concessionari delle sepolture nel Cimitero Urbano di Latina anche durante la prossima fase di revisione della concessione, alla quale, come garantito dal Sindaco, saranno chiamate a partecipare anche le Associazioni di tutela dei Consumatori.
Se ne facciano una ragione tutti”

Più informazioni su