Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, a Civitavecchia lo sportello d’ascolto per le famiglie diventa telefonico

L'assessore Claudia Pescatori: "L'Amministrazione comunale non abbandonerà nessuno e azionerà ogni strumento utile per ridurre al minimo i disagi"

Civitavecchia – Amministrazione comunale e Civitavecchia Servizi Pubblici srl mettono in campo un nuovo strumento di sostegno alla cittadinanza in questa fase di emergenza. Da martedì 31 marzo sarà attivato uno Sportello d’ascolto telefonico per far sentire la propria vicinanza ai bambini con bisogni speciali e ai loro genitori, per dare un aiuto concreto alle famiglie che hanno bisogno di un supporto e che necessitano di un momento di confronto e conforto in questo particolare momento.

Sarà possibile accedere al servizio chiamando nei seguenti giorni ed orari: lunedì e mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 al numero 348/3910672 (dottoressa Stefania Camilletti, Responsabile Servizio A.E.C. Civitavecchia Servizi Pubblici srl), martedì e giovedì dalle 14 alle 18 al numero 328/9044195 (dottoressa Alessandra Darini, Educatrice Asilo Nido Comune di Civitavecchia- Pedagogista clinico).

Dichiara l’assessore Claudia Pescatori: “Desidero ringraziare le professioniste del servizio Aec che già gestivano ‘in presenza’ questo prezioso servizio, di cui usufruivano 50 famiglie, e che adeguiamo all’emergenza. Ma voglio ricordare a tutto il personale del settore che l’Amministrazione comunale non abbandonerà nessuno e che azionerà ogni strumento utile per ridurre al minimo i disagi determinati dalla situazione straordinaria che stiamo vivendo”.

(Il Faro online)