Seguici su

Cerca nel sito

Guanti in lattice e mascherine gettate in strada, lo scempio che fa vergognare

Smaltire correttamente i presìdi già utilizzati? Ecco come fare

Fiumicino – In un momento in cui l’igiene è la prima cosa che ci viene richiesta, e i presìdi anti-contagio per mantenerlo diventano preziosissimi, c’è chi dimostra la sua totale stupidità, utilizzandoli e poi gettandoli in mezzo alla strada.

Un modo di comportarsi che non ha giustificazioni, sia perché sporcare il territorio in cui si vive non è certo la cosa più opportuna da fare, sia perché risulta essere uno schiaffo alle persone che non riescono a trovare le mascherine protettive tanto ricercate.

Usare il suolo pubblico come una pattumiera è folle in qualunque caso (cicche svuotate sull’asfalto dal portacenere dell’auto, cartacce varie gettate in terra, pacchetti di qualunque cosa lanciati ovunque), ma è ancora peggio in questo periodo, e per di più con questo tipo di “rifiuti”.

Come smaltire mascherine e guanti in lattice usati?

A parte il capitolo “incivili”, il problema dello smaltimento si pone per tutti. Cosa fare del guanto ormai liso o bucato? Della mascherina usata ormai da tempo e dunque da eliminare? Lo abbiamo chiesto ai responsabili della raccolta rifiuti, e la risposta è questa: guanti in lattice e mascherine vanno nel secco residuo.

Le foto riportate sono della zona di Parco Leonardo, ma il problema – purtroppo – è generale.

(Il Faro on line – clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino)