Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, misure prorogate fino al 13 aprile. Speranza: “Dobbiamo essere cauti”

L'appello del Ministro della Salute: "Attenzione ai facili ottimismi che possono vanificare i sacrifici fatti. La battaglia è ancora molto lunga"

Roma – Tutte le misure di limitazione alle attività e agli spostamenti individuali saranno prorogate fino al prossimo 13 aprile. Ad annunciarlo, durante la sua informativa al Senato, è stato il ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha così commentato la decisione governativa: “Siamo nel pieno di un’esperienza durissima e drammatica. Avremo tempo e modo di valutare ogni atto e conseguenza, ma a tutti è chiara una cosa: il Servizio sanitario nazionale è il patrimonio più prezioso che possa esserci e su di esso dobbiamo investire con tutte le forze che abbiamo”.

“Il clima politico positivo e unitario – ha proseguito il Ministro – è una precondizione essenziale per tenere unito il Paese in questo momento difficile della nostra storia. Non è il tempo delle divisioni. L’unità e la coesione sociale sono indispensabili in queste condizioni, come ha detto il presidente Mattarella. Attenzione ai facili ottimismi che possono vanificare i sacrifici fatti: non dobbiamo confondere i primi segnali positivi con un segnale di cessato allarme. La battaglia è ancora molto lunga e sbagliare i tempi o anticipare misure sarebbe vanificare tutto”, ha concluso Speranza.

(Il Faro online)