Seguici su

Cerca nel sito

A Terracina tutto pronto per il sostegno alle famiglie, ecco come sarà distribuito il fondo di solidarietà alimentare

Zomparelli: "L’obiettivo dell'amministrazione di Terracina è soddisfare le urgenze di oggi e prepararci per il ritorno alla normalità aiutando le imprese."

Terracina – A Terracina tutto pronto per il sostegno alle famiglie in difficoltà economica ai tempi del Coronavirus. Tramite una carta prepagata, infatti, saranno distribuiti i fondi previsti dal governo Conte, per permettere a chi ne ha più bisogno di poter acquistare i beni di prima necessità.

“Le risorse messe a disposizione dallo Stato e dalla Regione (per un totale di 547mila euro)  verranno distribuite  – fa sapere in una nota Roberta Tintari, vicesindaco facente funzioni di Terracina – attraverso delle carte prepagate a chi ne farà richiesta, con importi diversi a seconda di quanto è grande il nucleo familiare. Queste carte potranno essere utilizzate per l’acquisto di beni alimentari, generi di prima necessità e medicinali presso tutti gli esercizi commerciali e le farmacie di Terracina che aderiranno all’iniziativa e che saranno inserite nell’elenco pubblico sempre aggiornabile sul sito internet del Comune.”

Ma da quando sarà disponibile questa carta? “Già da subito è possibile farne richiesta – ha sottolineato la Tintari -. Insieme alla giunta comunale, all’assessore Avelli, al cda e al management dell’Azienda Speciale abbiamo messo a punto le azioni per erogare nel più breve tempo possibile gli aiuti a chi è più bisognoso in questo momento.”

Per fare domanda, basta scaricare il modulo dai siti del Comune di Terracina e dell’Azienda Speciale per poi inviarlo compilato agli indirizzi email inseriti nello stesso modulo. O, in alternativa, si può scattare una foto molto nitida e completa e inviarlo via whatsapp al numero sempre indicato nel modulo. Le carte prepagate verranno consegnate a domicilio.

“Mi raccomando – sottolinea la Tintari –  facciamo fare richiesta solo se ce ne è un sincero bisogno, per non togliere a chi ne ha davvero necessità. Grazie a tutti per la straordinaria celerità con cui si sono attivati. Dobbiamo fare prestissimo.”

Zomparelli: “Abbiamo istituito un apposito capitolo di bilancio”

Sull’argomento, intanto, è già intervenuto Danilo Zomparelli, assessore al bilancio di Terracina che ha spiegato: “abbiamo istituito un apposito capitolo per il Fondo di Solidarietà Alimentare al fine di mettere subito a disposizione dei cittadini le somme erogate.

Con un’altra delibera – prosegue Zomparelli – abbiamo anche affidato all’Azienda Speciale la parte operativa dell’iniziativa e stabilito i criteri di erogazione delle somme. La nostra prima preoccupazione è stata quella di rendere velocissima la parte burocratica. Per far questo abbiamo condiviso i criteri adottati dall’ANCI che garantiscono una minore rigidità.

Le conseguenze del blocco dell’economia a causa dell’epidemia da Covid-19 hanno determinato condizioni di bisogno molto più diffuse rispetto a quelle già note. Quindi ora desideriamo garantire la massima tempestività per le risorse messe a disposizione da Governo e Regione, ma stiamo studiando le risorse comunali da stanziare per famiglie e Pmi nel bilancio che approveremo nelle prossime settimane e che – conclude la nota –  siamo costretti a continuare a rivedere per via della particolarissma situazione che viviamo. L’obiettivo è quello di soddisfare le urgenze di oggi e prepararci per il ritorno alla normalità aiutando le imprese”.

(Il Faro on line)