Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus ad Ardea, dal Comune oltre 370mila euro per la gestione dell’emergenza

Savarese: "Oggi abbiamo predisposto la delibera di variazione di bilancio per destinare 370.766,56 € alla gestione dell’emergenza, in aiuti ai cittadini"

Ardea – Il sindaco di Ardea Mario Savarese risponde alla richiesta del gruppo consiliare Fratelli d’Italia di Ardea, con la quale chiedono l’immediata variazione di bilancio per la costituzione di un fondo di solidarietà “Salva Ardea” per contrastare il disagio economico di cittadini ed imprese, sostenendo che l’Amministrazione possa utilizzare una cifra che si aggira tra il milione e il milione e mezzo di euro.

“L’art. 112 del D.L. 18/2020 – spiegano i Consiglieri di FdI Ardea in una nota – prevede che ‘Il pagamento delle quote capitale, in scadenza nell’anno 2020, dei mutui concessi dalla Cassa Depositi e prestiti Spa, trasferiti al Ministero dell’Economia e delle finanze, è differito all’anno immediatamente successivo alla data di scadenza del piano di ammortamento contrattuale’, nonché che ‘il risparmio di spesa è utilizzato per il finanziamento di interventi utili a far fronte all’emergenza Covid-19′”.

“Inoltre – continua il gruppo consiliare – è allo studio del Governo un medesimo provvedimento finalizzato al congelamento dei mutui relativi alla Cassa depositi e Presititi. Ciò significa che possiamo utilizzare una cifra che si aggira tra il milione e il milione e mezzo di euro per i cittadini e le imprese del territorio”.

Immediata la risposta del Sindaco: “È un momento difficile. Un momento in cui chi ha responsabilità politica nei territori dovrebbe adoperarsi esclusivamente per i cittadini e non per meri e malcelati interessi di ritorni d’immagine. Ricevo oggi dai consiglieri di minoranza di Ardea una proposta, provocatoriamente inattuabile“.

“Mi chiedono – continua il primo cittadino – di destinare ai cittadini una cifra enorme delle finanze comunali che ben sanno di non essere nelle nostre disponibilità. Oggi abbiamo predisposto la delibera di variazione di bilancio per destinare 370.766,56 € alla gestione dell’emergenza, in aiuti ai cittadini. È il 100% della somma che per effetto di apposito decreto governativo, potremo ricavare come anticipo dai ratei dei mutui accesi per la parte riguardante la sola quota capitale”.

“Abbiamo bisogno – conclude Savarese – di più entrate per aiutare chi ha e chi avrà bisogno, quindi è doveroso rivolgere a tutti i cittadini un appello: chi può ci aiuti pagando semplicemente le tasse dovute; l’Imu e la Tari. Ci aiuterà ad aiutare tutti”.

(Il Faro online)