Seguici su

Cerca nel sito

Regione Lazio, Onorati: “Chiesto l’intervento del ministro Speranza per i settori zootecnico e fitosanitario”

L'Assessore: "Siamo impegnati nella promozione di meccanismi di solidarietà interprofessionale volti a sostenere le filiere agroalimentari"

Regione Lazio – “Ho scritto, congiuntamente all’Assessore D’Amato, al Ministro Speranza per esporre problematiche inerenti il settore agricolo di interesse e competenza del Ministero della Salute, certi di incontrare la sua sensibilità a riguardo. Al fine infatti di poter unire l’azione regionale alle straordinarie misure già avviate per il settore lattiero-caseario a livello statale, è importante conoscere il contesto statistico dentro il quale operare.

Nello specifico, abbiamo chiesto che siano resi fruibili e trasparenti i dati relativi all’importazione del latte dal mercato estero, così come già segnalato e richiesto dalle organizzazioni di categoria del settore, allo scopo di mirare le politiche regionali di sostegno al comparto.

Come Regione Lazio siamo impegnati nella promozione di meccanismi di solidarietà interprofessionale volti a sostenere l’importante funzione delle filiere agroalimentari. Sentiamo di dover intervenire a protezione di tutto il comparto. Poter conoscere i dati di settore relativi all’import è necessario individuare strumenti e azioni utili a favorire e incentivare il consumo di latte prodotto dai nostri allevatori regionali e, in generale, da quelli italiani.

Una tematica altrettanto importante, che abbiamo voluto segnalare al Ministro, è quella relativa alla sanità pubblica veterinaria, dall’igiene delle produzioni a quella degli alimenti, alla sanità animale. Appena il Paese potrà ripartire, sarà necessario produrre il massimo sforzo comune possibile attraverso un aumento di unità professionali in tutto il territorio nazionale e regionale, sempre a tutela dei consumatori e dell’intera filiera.

Infine, abbiamo voluto evidenziare l’opportunità di considerare una reciproca azione di intervento per i servizi fitosanitari, per cui vorremmo venisse valutato un potenziamento di unità operative, tenendo anche conto che sono gli unici servizi indifferibili delle Direzioni Agricoltura per le certificazioni dei prodotti esportati verso paesi extra UE e per la sorveglianza sulla presenza degli organismi nocivi rilevanti per l’UE e l’adozione di idonee misure di contrasto”. – Lo dichiara in una nota l’Assessore della Regione Lazio all’Agricoltura e Ambiente, Enrica Onorati.

(Il Faro online)

Per leggere tutte le notizie della Regione Lazio – Clicca qui