Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, superato il milione di casi nel mondo

Gli Stati Uniti restano primi per numero di casi, 245.540, l'Italia per il triste bilancio di 13.915 morti con coronavirus

Sono più di un milione i casi di coronavirus e oltre 53.000 i morti nel mondo. Il bilancio aggiornato della Johns Hopkins University parla di 1.016.128 persone che a livello globale hanno contratto la Covid-19 e di 53.146 morti con coronavirus. Gli Stati Uniti restano primi per numero di casi, 245.540, l’Italia per il triste bilancio di 13.915 morti con coronavirus.

coronavirus

Coronavirus, la situazione negli Usa

Sono più di 245mila le persone contagiate dal coronavirus negli Stati Uniti. Secondo i dati della Johns Hopkins University, i casi confermati sono 245.540, mentre sono quasi seimila i morti, cioè 5.983. Ieri negli Stati Uniti si è registrato un balzo nei casi, con 28.491 nuovi contagi e 846 morti. L’unico stato a non aver riportato vittime è quello di Wyoming.

La Casa Bianca divulgherà linee guida per l’uso delle mascherine, incoraggiandone l’utilizzo per contenere il contagio da Covid-19. Lo ha annunciato il vice presidente Mike Pence, spiegando che ”nei prossimi giorni” i Centri per il controllo e la prevenzione della malattia spiegheranno agli americani come utilizzare al meglio questi dispositivi di protezione. Intanto, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è risultato negativo anche al secondo test eseguito per il coronavirus.

Lo ha annunciato lui stesso, affermando di essere stato ”veramente curioso di vedere quanto il test funzionasse rapidamente”, sottolineando che il risultato è arrivato in 15 minuti. Il primo test era stato eseguito a metà marzo. Trump ha quindi affermato di aver invocato il ‘Defense Production Act’ per accelerare la produzione di ventilatori utili ”a salvare le vite degli americani” e per far sì che la 3M produca mascherine.

Covid-19, 31 nuovi casi in Cina: 29 sono ‘importati’

La Cina ha registrato 31 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, 29 dei quali provenienti dall’estero. Lo ha reso noto l’autorità sanitaria di Pechino. I due casi ‘locali’ si sono registrati nella provincia di Liaoning e in quella di Guangdong, ha spiegato la Commissione sanitaria nazionale.

Nessun nuovo caso confermato, invece, nella provincia centrale dell’Hubei, epicentro della pandemia. Sono invece quattro i morti registrati a Wuhan.

Sono in tutto 870 i casi ‘importati’ di coronavirus dall’inizio dell’emergenza in Cina, primo Paese al mondo a fare i conti con la Covid-19. La Commissione sanitaria nazionale ha precisato che tra gli 870 casi ci sono 19 persone in gravi condizioni, mentre sono 160 quelle dimesse dagli ospedali.

Dei 29 nuovi casi ‘importati’ nelle ultime 24 ore, quattro sono a Shanghai: due persone rientrate dalla Russia, una dal Regno Unito e una dall’Olanda. La Commissione sanitaria nazionale ha inoltre confermato che sono in totale 1.027 i soggetti asintomatici. Nella Repubblica Popolare il bilancio complessivo parla di 3.322 morti con coronavirus e 81.620 contagi. Diversi i dati della Johns Hopkins University, che riferisce invece di 82.464 casi e 3.326 morti nel gigante asiatico.

(fonte Adnkronos)