Seguici su

Cerca nel sito

Regione Lazio, FdI: “Il Fondo Rotativo di Microcredito va implementato. I Fondi UE non spesi alle aziende”

"Senza questi interventi le ricadute sociali saranno pesanti e la responsabilità sarebbe anche dell'amministrazione Zingaretti"

Regione Lazio – Serve un ulteriore sforzo da parte della Regione Lazio, bisogna trovare altre risorse, recuperandole da voci di spesa che non rientrano nel novero delle priorità dettate dall’emergenza Coronavirus. Attingendo laddove è possibile ai capitoli in bilancio ed ai fondi strutturali non impegnati si può incrementare il Fondo Rotativo di Microcredito.

Lo abbiamo ribadito nelle commissioni Bilancio e Attività produttive. In questa fase di fermo della produttività è vitale fornire un primo soccorso a quante più aziende possibili, garantendo la disponibilità ad erogare fondi con la stessa tempistica per tutti i richiedenti.

Come si evince dal rapporto tra imprese in difficoltà e fondi stanziati sembra inevitabile un’ulteriore iniezione di liquidità per accogliere il grande numero di domande che saranno presentate” – Così in un comunicato il Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio.

FdI: “I 400 milioni di fondi dell’UE non spesi da anni vadano alle aziende”

Tanti sono i soldi dei Fondi UE che la Regione Lazio da anni non riesce a distribuire per inerzia politica, eccesso di burocrazia e bandi troppo complessi. Se questa robusta iniezione di liquidità non dovesse arrivare alle aziende, costrette all’inattività dall’emergenza Covid19, sarebbe crisi economica vera, con fallimenti e disoccupazione.

Senza questo intervento le ricadute sociali saranno pesanti e la responsabilità sarebbe anche dell’amministrazione Zingaretti” – Così in un comunicato i consiglieri regionali del Lazio di Fratelli d’Italia.

(Il Faro online)

Per leggere tutte le notizie della Regione Lazio – Clicca qui