Seguici su

Cerca nel sito

Fratelli d’Italia: “Amministrazione incapace e arrogante, anche in piena emergenza covid-19”

"Abbiamo fatto proposte che ci sembravano semplicemente di buon senso, ci siamo scontrati con il solito muro di gomma"

Fiumicino – “Siamo in piena emergenza da Covid 19, con i cittadini in grandissime difficoltà sanitarie, economiche e sociali eppure l’unica cosa che è sempre rimasta uguale a se stessa è l’Amministrazione comunale: incapace ed arrogante“. Lo afferma un comunicato a firma di Giada Petrarca (Presidente del Circolo di Fratelli d’Italia “4 Aprile 1992″) e Giorgiana Guidi (membro del Direttivo del Circolo).

“Abbiamo fatto, a più riprese ed in varie forme, proposte che ci sembravano semplicemente di buon senso e utili a lenire almeno in parte le sofferenze di famiglie ed imprese in questo infausto periodo. Le abbiamo fatte – proseguono – con lo spirito di chi cerca di dare un contributo positivo e propositivo all’amministrazione comunale prescindendo dal colore politico.

Dal tema dei tributi locali a quello del controllo del territorio, da quello della corretta informazione a quello degli argomenti da proporre alle istituzioni regionali e nazionali. Ci siamo scontrati con il solito muro di gomma sordo e cieco di fronte a qualsiasi proposta provenga al di fuori del Sindaco e della sua ristretta schiera di adepti.

Forse qualcuno pensa di essere il Padrone e non il Sindaco della Città, verrà speriamo presto, il momento per fargli capire che non è così. Quello che non è tollerabile sono purtroppo i numerosi e reiterati errori che questa Giunta compie e di cui i cittadini ne pagano il prezzo.

Fanno volare i droni sulle spiagge deserte e non assumono vigili per aumentare il controllo sulle strade del territorio, pubblicizzano video per fare attività motorie in casa e si dimenticano di comunicare correttamente e puntualmente i dati relativi al procedere del virus, avviano la sanificazione di qualche decina di chilometri sulle migliaia che abbiamo nel nostro territorio e, nel primo mese dell’emergenza, hanno lasciato aperti i parchi pubblici, sospendono il trasporto scolastico (essendo ovviamente chiuse le scuole) e dimezzano il trasporto pubblico ottenendo un risparmio di centinai di migliaia di euro ma si guardano bene dal cancellare alcune tasse locali particolarmente gravose in questo periodo (rinnovo licenze trasporto non di linea, tassa di soggiorno, tosap), ricevono gli stanziamenti dello Stato per i Comuni ma anziché farli pervenire alle famiglie decidono loro cosa comprare e da chi comprarlo con metodi da Berlino Est prima della caduta del Muro .

Potremmo continuare – conclude la nota -, ma già da questo breve elenco è chiaro che, anche in questa drammatica occasione, l’Amministrazione comunale ha avuto a cuore più l’apparire che l’essere. Piuttosto che rendersi realmente utile alle necessità di famiglie ed imprese, ancora una volta si è cercato qualche occasione per conquistarsi qualche effimera prima pagina”.

Il Faro on line – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino