Seguici su

Cerca nel sito

Scambio di auguri tra il Papa e la Comunità ebraica di Roma per la festa di Pesach e di Pasqua

Di Segni: "È in questi momenti che misuriamo in concreto i valori comuni delle nostre fedi e la necessità di lavorare insieme per il bene collettivo"

Roma – Auguri, come ogni anno in prossimità della festa di Pesach, la Pasqua ebraica, ma oggi “nell’attuale prova che tutti stiamo attraversando”, sono stati inviati da Papa Francesco al rabbino capo della comunità ebraica di Roma Riccardo Di Segni.  “Nell’approssimarsi della festa di Pesach”, scrive il Papa, “desidero rivolgere i più sentiti auguri a Lei e a tutta la Comunità ebraica di Roma.

L’Onnipotente, che ha liberato il suo amato popolo dalla schiavitù e lo ha condotto alla terra promessa, vi accompagni anche oggi con l’abbondanza delle sue benedizioni. Nel rinnovare i legami di amicizia ed impegno verso i più deboli della nostra società, particolarmente nell’attuale prova che tutti stiamo attraversando, assicuro il mio ricordo e chiedo di continuare a pregare per me. Chag Sameach. Franciscus PP”.

Il rabbino capo ha ringraziato il Papa. “Quest’anno – scrive Di Segni – è una Pasqua speciale in cui la normale esistenza è stata travolta dall’epidemia in corso che crea lutti, timori, disastri economici e sociali. Siamo tutti impegnati a aiutare, confortare, sollecitare un esame di coscienza, chiedere aiuto al nostro Creatore.

È proprio in questi momenti che misuriamo in concreto i valori comuni delle nostre fedi e la necessità di lavorare insieme per il bene collettivo. Che sia malgrado tutto una Pasqua serena, portatrice di rinnovamento e di annuncio di un mondo migliore. Con i migliori saluti, Riccardo Shemuel Di Segni”. (fonte Sir) Foto © Vatican Media