Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus a Pomezia, chiuse le attività di vendita dei generi alimentari a Pasqua e Pasquetta

Rimane consentita la vendita a domicilio ed è confermata l’apertura di farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio.

Pomezia – “Come anticipato nella riunione di ieri tra la Regione Lazio e i Sindaci, arriva l’ordinanza che dispone la chiusura nelle giornate di domenica 12 e lunedì 13 aprile 2020 degli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari, compresi gli esercizi interni ai centri commerciali, esclusi i centri agroalimentari all’ingrosso. Rimane consentita la vendita a domicilio ed è confermata l’apertura di farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio”. Lo comunica il Comune di Pomezia in una nota stampa.

“L’ordinanza regionale – continua la nota – dispone inoltre la possibilità di commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio, codice Ateco 47.62.20, all’interno di attività di vendita di generi alimentari o di altre attività commerciali non soggette a chiusura. Per le altre attività, è possibile il commercio dei suddetti articoli via internet, per televisione, corrispondenza, radio e telefono”.

“Sono lieto che la Regione Lazio abbia ascoltato le nostre richieste – commenta il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà – La chiusura di supermercati e alimentari nei giorni di Pasqua e Pasquetta è necessaria per sostenere le misure di contenimento sociale e prevenire eventuali ulteriori occasioni di affollamento a tutela della salute pubblica”.

“Si informa inoltre la cittadinanza – conclude il Comune – che nelle giornate del 12 e 13 aprile saranno chiuse al pubblico anche le isole ecologiche di Pomezia e Torvaianica“.​

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Pomezia