Seguici su

Cerca nel sito

Roma, gli agenti di Città Metropolitana consegnano tablet agli studenti per la didattica a distanza foto

Il Comandante Mario Sette: "La Polizia Locale deve mettersi a disposizione del cittadino per consentirgli di condurre una vita serena e normale in un momento di così grande difficoltà"

Roma – La Polizia Locale della Città metropolitana di Roma Capitale sta svolgendo un servizio di assistenza per tutti gli alunni dei 121 comuni della Provincia, distribuendo tablet ai ragazzi che non hanno la possibilità di seguire le lezioni online per mancanza di dispositivi informatici.

In questo momento di emergenza sanitaria, in cui le persone sono costrette a vivere un distanziamento sociale e hanno difficoltà ad uscire di casa, se non per motivate esigenze, la Polizia Locale sta svolgendo una serie di attività utili alla cittadinanza.

Il Vicesindaco Teresa Zotta ha ritenuto di dover andare incontro alle richieste dei dirigenti scolatici degli istituti per continuare a tenere viva la didattica in questo periodo particolare, e il Miur ha dotato così gli alunni di tablet che vengono consegnati in comodato d’uso. In questo modo i ragazzi che ricevono i vari dispositivi elettronici possono continuare a seguire le lezioni scolastiche a distanza.

Per tanti genitori e studenti, molti dei quali minorenni, uscire e raggiungere la scuola per ricevere i tablet sarebbe stato un problema, per questo motivo la Polizia Locale si è offerta di portare personalmente i dispositivi elettronici nelle case degli alunni. I dirigenti scolastici indirizzano la richiesta per questa collaborazione al Vicesindaco Zotta, la quale provvede a dare la conferma per l’avvio della procedura e a quel punto avviene il rilascio da parte dei dirigenti scolastici alla Polizia Locale di indirizzi, nominativi e numeri di cellulare per contattare le persone e avvertirle della futura consegna dei tablet.

Gli operatori della Municipale raggiungono casa per casa nella massima sicurezza dal punto di vista sanitario, utilizzando guanti, mascherine e distanza di sicurezza. I tablet saranno utilizzati dagli studenti per tutto il tempo necessario alla conclusione dell’anno scolastico e saranno riconsegnati alla fine della scuola.

“Vedo nei miei collaboratori un grande orgoglio – afferma a Il Faro online il Comandante della Polizia metropolitana Mario Sette – e grande soddisfazione per poter rendere un servizio utile alla collettività. La Polizia Locale non deve svolgere solo un ruolo di prevenzione e ‘repressione’, ma deve anche mettersi a disposizione del cittadino per consentirgli di condurre una vita serena e normale in un momento di così grande difficoltà che angoscia le persone e le costringe a rimanere chiuse dentro casa. Anche un tablet che tiene impegnati dal punto di vista didattico può essere fondamentale e in questo sentiamo anche di contribuire alla crescita culturale di questi ragazzi”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana