Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino “blindata” per Pasqua, droni e vigili stagionali per far rispettare i decreti

La comandante della Polizia Locale Lucia Franchini: "Ci saranno moltissimi posti di blocco"

Fiumicino – “Abbiamo mobilitato tutte le nostre pattuglie e siamo coordinati con le altre forze dell’ordine che operano a Fiumicino per intensificare i controlli per tutto il fine settimana e fino a Pasquetta. Ci saranno moltissimi posti di blocco”. Lo dichiara la comandante della Polizia Locale Lucia Franchini.

“Obiettivo primario, ma non unico, sono le zone di villeggiatura, specialmente Fregene e Passoscuro – spiega Franchini – dove sono molte le case di vacanza che possono essere meta di potenziali uscite di Pasqua. Una cosa che non deve assolutamente avvenire. Stiamo tenendo d’occhio i supermercati, oltre che le strade di ingresso in città – insiste la Comandante – e, naturalmente, le spiagge e le zone solitamente scelte per scampagnate e grigliate all’aperto. Da domani potremo anche avvalerci dell’ausilio degli stagionali che ci permetteranno una presenza più capillare”.

“Il Comune di Fiumicino è stato pioniere nell’uso del drone durante l’emergenza Covid-19 – ricorda Franchini. È stato grazie alla nostra Protezione civile e all’Amministrazione che Enac si è interessata alla possibilità di consentire il volo di questi dispositivi per aiutare le forze dell’ordine a controllare porzioni vaste di territorio. Com’è già stato finora, anche nei prossimi giorni, oltre alle pattuglie, useremo il drone che, controllato dal pilota autorizzato della nostra Protezione Civile, volerà sulle spiagge del nostro litorale e sulle campagne di Tragliata e Tragliatella, oltre che sulle aree boschive dove normalmente si va per fare picnic e scampagnate – conclude Franchini -. Attività del tutto vietate data l’emergenza in corso e su cui saremo severissimi”.

“In questi giorni abbiamo sempre sottolineato la passione e il coraggio del personale sanitario – aggiunge il sindaco Esterino Montino -, dai medici agli infermieri a chi lavora sulle ambulanze e nelle corsie degli ospedali perché grazie alla loro professionalità hanno salvato e stanno salvando molte vite esponendo loro stessi a rischi altissimi”.

“Questo gli va riconosciuto ora e dovremo ricordarcelo anche dopo – prosegue il Sindaco -. Come dovremo ricordarci che non sono da meno tutte le donne e gli uomini che lavorano nella Protezione Civile e nelle forze dell’ordine, dalla Polizia locale ai Carabinieri, dalla Polizia di Stato alla Guardia di Finanza e alla Capitaneria di Porto. Per le strade molto più di prima da quando è scoppiata la pandemia, queste persone sono esposte ogni giorno ad un rischio molto elevato e svolgono un lavoro enorme per assicurarsi che tutti rispettino le regole. Regole, vale la pena ricordarlo, stabilite non per vezzo o per capriccio, ma per tutelare la salute collettiva. A tutte e tutti loro che passeranno questa Pasqua e Pasquetta lavorando ancora più del solito – conclude il Sindaco – va il mio ringraziamento più profondo”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino