Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ponza, D’Amico attacca: “La maggioranza è allo sfascio. A emergenza finita si dimettano”

D'Amico: "Quella dell'assessore Nocerino è solo mera campagna elettorale, e l'hanno capito tutti."

Più informazioni su

Ponza – “La maggioranza di Ponza è chiaramente allo sfascio. Assessori che litigano pubblicamente tra loro, consiglieri che non si parlano l’un l’altro… È questo il modo di governare? Mancano due anni alla fine di questo disastro chiamato Casa dei Ponzesi, ma l’amministrazione dovrebbe prendere atto che non ci sono più le condizioni per continuare.

Se la maggioranza ha davvero a cuore il futuro dell’isola  – attacca Danilo D’Amico, esponente di FdI sull’isola lunata – dovrebbe dimettersi appena l’emergenza Coronavirus sarà finita.”

Parole forti, specialmente in un periodo in cui, in generale, le opposizioni hanno deciso di rimandare le polemiche politiche a data da destinarsi, quando la pandemia in atto sarà stata mitigata il più possibile. Parole che, però, secondo D’Amico derivano da una situazione che non poteva più essere taciuta.

Tant’è che non esita a fare nomi e cognomi quando racconta: “Da quando è iniziata la pandemia Covid-19, il consigliere nonché assessore Michele Nocerino, membro dell’attuale maggioranza del Comune di Ponza, si è messo in mostra con delle iniziative totalmente autonome ed indipendenti che hanno fatto indispettire e non di poco, gli altri componenti della giunta comunale. Il suo atteggiamento ha rappresentato la classica “goccia” che fa traboccare il vaso, facendo vacillare una maggioranza che, di fatto, non è mai stata compatta, già all’indomani dell’elezione.”

E, ancora: “Il consigliere Nocerino ha iniziato a distribuire a caso e in maniera autonoma alcune mascherine monouso davanti alla sua attività commerciale, indispettendo i colleghi di maggioranza che ritenevano, a buon ragione, questa azione solo un mero artifizio per mettersi in mostra, screditando, agli occhi dei ponzesi, l’intera compagine amministrativa.”

Non solo. “Nei giorni scorsi – prosegue D’Amico -, l’assessore si è lodato su facebook di aver messo un’ambulanza al porto di Formia per verificare se ci fossero casi di Coronavirus. Poi, sempre su facebook, si è elogiato per aver ottenuto 2,6 milioni di euro per il ripascimento di Chiaia di Luna, facendo anche capire che sono arrivati i soldi per i lavori di Cala Gaetano e per Zannone.

Una scelta, questa – sottolinea D’amico – che ha fatto infuriare l’assessore Mimma Califano, che ha categoricamente smentito il suo collega, rivendicando il suo lavoro e ringraziando il senatore Nicola Calandrini per il suo intervento (che ha permesso l’inserimento di un emendamento nella finanziaria 2020, che prorogasse di oltre un anno i termini di scadenza).”

Una maggioranza sull’orlo di una crisi di una nervi, quindi? D’Amico conclude: “L’intervento dell’assessore Califano è il segno che questi importanti risultati, di cui ovviamente valuteremo la portata, si ottengono non con le chiacchiere ma con il lavoro di squadra. Anche se si è avversari politici. Quella dell’assessore Nocerino, invece, è solo mera campagna elettorale, e l’hanno capito tutti.”

(Il Faro on line)

Più informazioni su