Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, ad Anzio aumenta il fondo comunale per sostenere i cittadini in difficoltà

Ai 250mila euro già inviati a 548 famiglie della città, attraverso un contributo una tantum fino a 600 euro, sono stati aggiunti ulteriori 350mila euro

Anzio – L’Amministrazione De Angelis, la prima in Italia a stanziare e bonificare sul c/c delle famiglie in difficoltà contributi comunali per fronteggiare l’emergenza economica in corso, ha ottenuto il via libera ad integrare il fondo anche con le somme stanziate dalla Protezione Civile ai Comuni. Ai 250.000 euro già inviati a 548 famiglie di Anzio, attraverso un contributo comunale una tantum fino a 600 euro (il contributo può superare i 600 euro in caso di minori con disabilità), sono stati aggiunti ulteriori 350.000 euro, che l’Amministrazione proseguirà a destinare alle persone in difficoltà che hanno fatto domanda attraverso l’avviso pubblico del Comune di Anzio. Altri 22.000 euro dei fondi della Protezione Civile, inoltre, sono stati destinati all’acquisto di derrate alimentari per incrementare anche la distribuzione dei pacchi, con beni di prima necessità, per le famiglie in difficoltà.

“E’ motivo d’orgoglio, in pochi giorni, – afferma il sindaco di Anzio, Candido De Angelis – aver dato una risposta concreta, con fondi del Comune, a 548 famiglie di Anzio. Allo stesso tempo, al momento, sono stati consegnati a domicilio circa 500 pacchi alimentari, sono stati stanziati circa 85.000 euro per dare risposta a tutte le domande valide del bonus didattico ed altri 500.000 euro per ridurre la tariffa dei rifiuti a tutte le categorie produttive della città, alle quali abbiamo posticipato comunque a fine anno il termine ultimo per il versamento del dovuto”.

La commissione interna, composta da dipendenti dell’Ente, è quindi a lavoro per proseguire nel conferimento dei contributi alle famiglie in difficoltà. L’unica differenza nel conferimento di questa seconda tranche di contributi è l’adozione di un modello di autodichiarazione, con il quale i beneficiari assumono l’impegno ad utilizzare il contributo economico unicamente per l’acquisto di generi alimentari e farmaceutici, con obbligo di mantenere la documentazione fiscale attestante tali acquisti e pari all’intera somma erogata, pena la revoca del contributo. Il modulo, pubblicato anche sul sito internet (clicca qui) e sulla pagina Facebook del Comune di Anzio, che sarà comunque inviato via posta elettronica agli interessati da parte degli uffici, una volta compilato e sottoscritto, anche con l’indicazione del codice Iban per ricevere il bonifico bancario, dovrà essere trasmesso al seguente specifico indirizzo: protezionecovid@comune.anzio.roma.it. Per informazioni, è possibile contattare il numero 06 98499491.

Si tratta di un grande lavoro di squadra, – afferma l’assessore alle Politiche Sociali, Velia Fontana – con la lavorazione di circa duemila domande complessive, che sta consentendo al nostro Comune di contribuire economicamente a migliorare la vita di tanti concittadini, in seria difficoltà economica a causa del coronavirus. A tutto questo si aggiunge l’istituzione del numero verde sociale, i pacchi alimentari, le mascherine ed i prodotti per l’igiene per le persone bisognose, il progetto ‘spesaSOSpesa’ e le diverse forniture che provengono dai cittadini e dalle attività del territorio. Andiamo avanti insieme“.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Anzio