Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Balneari in crisi, la proposta di DemoS Fiumicino per risollevare il settore

"Abbiamo il dovere di affrontare il problema della mancanza del lavoro anche nel settore balneare"

Fiumicino – “Tra qualche settimana, anche se in modo graduale, sarà aperto l’accesso alle spiagge. Sicuramente sarà difficile far rispettare un comportamento adatto ad un periodo come quello che stiamo attraversando. Oggi più che mai il comune ha la necessità e l’obbligo di controllare fisicamente le proprie spiagge libere”.

E’ quanto si legge in una nota a firma di Maurizio Ferreri, capogruppo di Demo.S Fiumicino, che prosegue: “L’esposizione dei cartelli di avviso di certo non è sufficiente a far rispettare le ordinanze emesse dai vari enti per il contrasto al coronavirus. Dall’altra parte abbiamo il dovere di affrontare il problema della mancanza del lavoro anche nel settore balneare. Un’intera stagione ormai gravemente compromessa dall’emergenza Covid-19.

Per questi importanti motivi proponiamo al Sindaco Esterino Montino, all’Assessore al Lavoro e al Presidente della Commissione preposta di convocare al più presto il tavolo del lavoro, invitando gli assistenti bagnanti locali rimasti disoccupati ed i referenti della categoria e trovare tutti insieme una modalità per impegnarli nel controllo e nella pulizia delle spiagge libere del nostro comune.

Per questa operazione che chiediamo di inserire nel progetto ‘Spiagge Sicure’ previsto nel programma del Sindaco, possiamo proporre di impegnare quei fondi destinati alla pulizia delle spiagge libere comunali , oppure di rimandare qualche opera pubblica o manutenzione non necessariamente ‘urgente’.  Siamo tutti convinti che l’attuale urgenza della Politica, dando per scontato il massimo impegno nell’assistenza sociale, deve essere quella di agire presto e concretamente su due temi fondamentali per la ripartenza del nostro paese, quelli della Sicurezza e del Lavoro”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino