Seguici su

Cerca nel sito

Fase 2 a Pomezia, le proposte di Mengozzi per la ripartenza della città

Mengozzi: "Il senso di tutte queste proposte è quello di costruire un’alleanza delle forze civiche, imprese, associazioni e amministrazione comunale per affrontare insieme questa ripartenza"

Pomezia – “Ho presentato in questi giorni alcune proposte nel segno della ripartenza delle attività d’impresa nel comune di Pomezia e per il sostegno al commercio, alle attività associative e allo sport”. Lo dichiara in un comunicato stampa il consigliere comunale di Centrosinistra Stefano Mengozzi.

“Ci tengo a precisare – spiega Mengozzi – un aspetto, che reputo fondamentale: sono proposte pensate con la dovuta attenzione alle scelte dell’Amministrazione Comunale e alla difficoltà finanziaria dell’ente, che in futuro non potrà che peggiorare. A chi racconta di cancellazioni di Imu e Tari forse non c’è neanche da rispondere, perché sono misure che richiederebbero decine di milioni di euro che oggi, semplicemente, il comune non ha a disposizione. Peraltro neanche consentite dalla legge”.

“Mi sono quindi concentrato su alcune proposte concrete, che mi sono premurato di inviare anche alle sedi istituzionali. Queste le principali misure indicate: ristoro tributario rivolto alle imprese commerciali e turistiche, esentandole dal pagamento di Tari e Tosap per il periodo di inattività; possibilità di ampliamento gratuito di almeno il 50 per cento del suolo pubblico per i pubblici esercizi (bar e ristoranti), da prevedere anche con utilizzo delle aree di sosta dei parcheggi; affidamento parziale dei parchi pubblici e più in generale del patrimonio pubblico comunale (Selva dei Pini) alle associazioni del Terzo Settore per l’avvio di progetti estivi all’aria aperta dedicati al mondo dell’infanzia, da strutturare secondo le indicazioni governative e rispettando il necessario distanziamento sociale”.

“Ricollocazione dei fondi – si legge nel comunicato stampa – destinati alle manifestazioni estive, che non sarà possibile svolgere, per progetti legati alla creazione di centri commerciali naturali a Pomezia e Torvaianica, così da incentivare il commercio locale ed i negozi di vicinato; progetti specifici per informare e sensibilizzare sull’utilizzo delle spiagge e delle aree comuni nel periodo estivo, ricreando un’alleanza civica con le associazioni ed i comitati di quartiere che vorranno aderire; esenzione semestrale dal pagamento dei canoni rivolto ai concessionari degli impianti sportivi comunali”.

“Il senso di tutte queste proposte – conclude il Consigliere – è uno solo: costruire un’alleanza delle forze civiche, imprese, associazioni e amministrazione comunale per affrontare insieme questa ripartenza e vivere nel modo migliore possibile l’estate 2020″.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Pomezia