Seguici su

Cerca nel sito

Lettere al direttore

Verni: “Tidei faccia il sindaco e lasci stare i romani: occorre pensare al rilancio di Santa Marinella”

Santa Marinella – “Tidei finisca la sua campagna denigratoria contro i romani, tacciati di essere i barbari invasori non rispettosi delle regole e potenziali unici untori della città da lui formalmente amministrata, nonché campioni di elusione fiscale e, finalmente, faccia il sindaco: occorre concentrarsi sul rilancio della ex Perla del Tirreno, ed alcune questioni, che definire campanilistiche sarebbe anche un eufemismo, di certo non aiutano”.

“Bisogna pensare – prosegue Verni – ad un progetto a 360 gradi, che possa tenere conto delle istanze di tutti gli attori della città, da quelli imprenditoriali alla stessa cittadinanza e, magari, porlo in sinergia con le altre realtà del comprensorio.

Si pianifichi un fitto calendario di “tavoli” che possano portare gli uni a confrontarsi con gli altri e si promuovano, magari, dei codici di condotta, che possano incentivare la calmierazione dei prezzi e favorire la ripresa dei consumi, e si mettano a sistema le proposte (poche, a dire il vero, fino a questo momento) formulate dai singoli esponenti politici, sempre che siano valide e senza alcuna preclusione ideologica o di schieramento. In un momento come questo, occorre un sforzo comune per risollevarsi: se, da una parte, tutti sono chiamati a parteciparvi, dall’altro è inammissibile che qualcuno possa rimanere indietro.

La crisi economica che, a tutti i livelli, ha già messo in ginocchio tante realtà, sarà l’altra causa di sofferenza a cui bisognerà far fronte, quasi come una coda velenosa del Covid-19, ed il pericolo delle organizzazioni mafiose, che possano approfittarsene, è costantemente dietro l’angolo. A rischio – conclude Verni – sono soprattutto, in questo momento, le attività legate alla ristorazione ed al turismo”.

firmato: avv. Marco Valerio Verni