Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ritardi nei pagamenti dello Stato agli imprenditori privati, interrogazione di Battilocchio

Al tempo del Covid, ulteriori ritardi nei trasferimenti dei fondi rischiano di uccidere le aziende che vantano crediti

Roma – “Il ritardo nei pagamenti della pubblica amministrazione, se normalmente crea problemi, in questo periodo diventa una questione di vita o di morte delle aziende. Per questo ringrazio l’on. Alessandro Battilocchio di aver posto la questione a livello parlamentare. E’ un problema che riguarda migliaidi aziende in tutta Italia, e non può essere sottaciuto”. A parlare è il capogruppo di Forza Italia al Comune di Fiumicino, Alessio Coronas.

L’interrogazione a risposta scritta, protocollo 4-05594, è stata inviata – prosegue Coronas – al Ministro dell’interno e al Ministro per la pubblica amministrazione“.

Risulta all’interrogante, sulla base di segnalazioni da parte di imprese private che hanno eseguito lavori per conto di enti appartenenti alle strutture del Ministero dell’interno – scrive Battilocchio -, che nonostante vari solleciti le fatture emesse per tali lavori risultano ancora inevase, con la giustifica testuale che il Ministero dell’Interno, titolare dell’appalto, non ha ancora accreditato i fondi necessari per il pagamento delle fatture.

Le tempistiche di 30/60 giorni previste dalle normative per il pagamento da parte della pubblica amministrazione sono state ampiamente superate; in circostanze di crisi socio-economica, dovute alle misure del tutto emergenziali messe in campo per fronteggiare la pandemia COVID-19, tali ritardi stridono con l’intenzione di un Governo che vuole facilitare la ripresa del Paese e dell’economia”.

Battilocchio chiede infine quale linea di indirizzo intendano seguire per risolvere tale problematica che affligge molti imprenditori privati, in attesa di pagamenti da parte di enti pubblici, e se non ritengano opportuno mettere in campo iniziative per velocizzare i tempi di pagamento da parte della pubblica amministrazione.