Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Formia, circolazione interdetta su ponte Tallini

Il Sindaco di Formia: "Abbiamo deciso di bloccare il traffico veicolare, arredare e allestire il ponte per renderlo pedonale, affinché il centro cittadino si riappropri del suo rapporto con il mare."

Più informazioni su

Formia – Da lunedì, a Formia, sarà interdetta la circolazione su ponte Tallini. A farlo sapere è l’Amministrazione stessa che in una nota spiega: “La decisione era stata presa da tempo ed è stata rimandata grazie alle restrizioni, anche veicolari, conseguenti all’epidemia covid.

Lo stato di ammaloramento dell’infrastruttura, realizzata nella seconda metà degli anni 50, come evidenziato nella relazione del professor Morano, non permette, infatti, di ritardare ulteriormente le indagini strumentali suggerite dall’accademico dell’Università di Firenze, al fine di valutarne le capacità di carico, e di consentire, oltre il transito dei veicoli, dopo che già si era provveduto alla interdizione per i mezzi pesanti e per la sosta.

“Abbiamo preso una decisione – spiega il sindaco di Formia, Paola Villa, sui suoi canali social -. Bloccare il traffico veicolare, arredare, allestire il ponte per renderlo pedonale, ricostruendo una via che riporti il centro cittadino a riappropriarsi del suo rapporto con il mare, bruscamente interrotto quando fu costruita la litoranea.

Diversi i lavori da fare. In primis, la messa in sicurezza, per arrivare già prima della fine della prossima settimana ad aprirlo pedonalmente, intervenendo sull’illuminazione, totalmente da rifare, perché con un impianto non a norma, staccato ormai da qualche anno e mai ripristinato. Poi, bisogna  mettere in sicurezza le alberature, in modo che diventino la giusta cornice al tratto in cui il ponte si ricollega al mare. L’attenzione degli uffici tecnici sarà rivolta anche all’allestimento di una rotonda sperimentale, all’altezza dell’attuale svincolo di ingresso al Molo Azzurra, come previsto dal PUT.”

Il Sindaco di Formia: “Intendiamo realizzare una completa rivisitazione dei luoghi”

Poi, il Sindaco di Formia allarga il suo focus e da ponte Tallini passa a “dipingere” per i suoi concittadini una nuova visione della città: “Intendiamo realizzare una completa rivisitazione dei luoghi. A partire dai lavori già avviati alla darsena la Quercia, attraverso il rifacimento del mercato della piccola pesca, la pulizia degli spazi e il rifacimento di percorsi pedonali, che collegano largo Paone a largo Purificato, dove, nelle prossime settimane, completeranno i lavori, per creare una piazzetta sul mare proprio sotto la Torre di Mola.

Contestualmente, si stanno ultimando i lavori dell’illuminazione e della videosorveglianza di Molo Vespucci, in modo da rendere permanente l’espansione del numero di stalli auto, gratuiti per tutti coloro che vogliono arrivare a Formia.  Lavori che serviranno anche per avviare l’adeguamento degli scivoli e della banchina (sempre di Molo Vespucci), in modo da poter finalmente spostare sia i traghetti del traffico passeggeri, sia le unità navali della Guardia di finanza, come previsto nel nuovo Piano Portuale, già licenziato dalla commissione competente (al quale, lo ricordiamo, hanno portato apporti significativi sia forze di maggioranza che di minoranza) e che approderà in consiglio comunale entro fine mese, creando un vero e proprio nuovo waterfront.

In quest’ottica – conclude il Sindaco – l’ultimo tratto di Ponte Tallini arriverà sulla banchina di Molo Azzurra libera, dove i colori dei pescherecci e delle paranze e una rivisitazione in chiave turistica dell’intera banchina, ridaranno a Formia e a tutti i cittadini il proprio rapporto con il mare. Tutto ciò, affinché la ripartenza, dopo questo buio periodo di emergenza sanitaria, dia nuova linfa di vita sia sociale che economica all’intera città.”

Il sacrificio temporaneo della città

Una nuova visione di Formia che, però, può partire davvero solo che si sarà deciso quale sarà il futuro di ponte Tallini. “Con la graduale ripresa delle attività post covid e, quindi, del traffico veicolare nel centro città – sottolineano infine dall’amministrazione – appare indispensabile procedere a quegli accertamenti che potranno consentire all’amministrazione di maturare la decisione definitiva su Ponte Tallini, scegliendo tra le diverse ipotesi prospettate, e che non sono compatibili con la circolazione delle vetture.

L’Amministrazione – conclude la nota – si scusa per i disagi che inevitabilmente si verificheranno e chiede ai cittadini ed alle attività tutte interessate un sacrificio temporaneo in vista di un nuovo rapporto tra la città e il mare.”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia

Più informazioni su