Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, negozianti e gestori di chioschi di spiaggia contestano Virginia Raggi

Intervenuta per visitare i cantieri in corso, Virginia Raggi accolta dalla protesta. La posizione di Ascom Confcommercio

Più informazioni su

Ostia – Virginia Raggi per la prima uscita della Fase 2 di riapertura delle attività sceglie Ostia. E viene pesantemente contestata dai commercianti e dai gestori di chioschi della spiaggia di Castelporziano.

Virginia Raggi

La sindaca è arrivata a Ostia alle 11,00 per visitare i cantieri aperti in X Municipio su iniziativa dell’amministrazione locale. Ad accoglierla, però, non ha trovato solo il drappello di pentastellata del municipio ma anche un centinaio di negozianti che erano concentrati al Pontile per il flash mob di protesta. Appena saputo del suo arrivo, concluso il flash mob, parte dei manifestanti si sono spostati in via Orazio dello Sbirro, prima tappa del tour.

Il flash mob pacifico dei negozianti al Pontile

La ferma protesta dei negozianti, ai quali si sono uniti anche Luca Marsella e attivisti di CasaPound ha convinto la Raggi a restare in auto prima di esporsi alla contestazione. Dopo un quarto d’ora d’attesa Raggi ha ascoltato le ragioni dei manifestanti.

“Insieme ad alcuni commercianti – dichiara Luca Marsella- questa mattina ho impedito alla Raggi di scendere dalla macchina e fare l’ennesima passerella ad Ostia.Venisse a confrontarsi con chi sta pagando questa crisi, con i negozianti, i ristoratori, le partite Iva. Siamo davvero stanchi, -conclude Marsella- questo è solo l’inizio.”

ASCOM CONFCOMMERCIO PRENDE LE DISTANZE

È da registrare la presa di distanza degli organizzatori del flash mob del Pontile dalle proteste attuate in via Orazio dello Sbirro. “La nostra è stata un’iniziativa pacifica per rappresentare i problemi di tutte le categorie commerciali. I modi usati nei confronti della sindaca non ci appartengono” dichiara Simone Curti di Molo 17. Questa la nota di Ascom Confcommercio. “Stamattina un nutrito gruppi di imprenditori, ai quali poi si sono aggiunti normali cittadini, si sono incontrati al Pontile di Ostia per un’ espressione pacifica di protesta nei confronti di tutte le istituzioni, per reclamare i propri diritti e per la situazione drammatica in cui versa il commercio. L’evento si è svolto in maniera impeccabile, tutti hanno mantenuto la distanza di sicurezza, ognuno di noi aveva un foglio in mano recante un comunicato.”

È quanto dichiara in una nota il presidente dell’Ascom Confcommercio Roma Litorale, Armando Vitali. “Il tutto – prosegue Vitali – è avvenuto e si è concluso alla presenza attenta delle Forze dell’ Ordine che difatti non hanno avuto nulla da eccepire. Invitiamo fermamente tutti ad evitare strumentalizzazioni e condanniamo qualsiasi atto di violenza sia verbale che fisica. Teniamo quindi a precisare che l’evento del Pontile di Ostia non deve essere in alcun modo collegato a quanto avvenuto successivamente (aggressione nei confronti della Sindaca), e rifiutiamo ogni strumentalizzazione della pacifica iniziativa così come ogni manifestazione o espressione violenta che abbia avuto per oggetto la sindaca o comunque le istituzioni presenti”.

IL TOUR DELLA RAGGI

La sindaca è venuta a Ostia per fare un tour nei cantieri avviati dall’amministrazione. Scrive in un post Giuliana Di Pillo, presidente del X Municipio: “Oggi con Virginia Raggi siamo state a visitare alcuni cantieri. Prima a La Rotonda di Ostia, poi al Mercato di via Orazio dello Sbirro, allo Skate Park e ai lavori sulle voragini di Via Costanzo Casana. Allora ho pensato che un lavoro così importante da parte di una Sindaca deve essere tutelato. Penso di comprendere le parole del Capo Politico Vito Crimi e credo che un valore importante come i nostri sindaci sia un elemento da tutelare”.

Più informazioni su