Seguici su

Cerca nel sito

Lettere al direttore

“Rifiuti in ogni angolo di Ardea, i cittadini sono stanchi” foto

"Via Taro, come anche viale Nuova California, via Fiastre e tante altre, risultano essere delle vere e proprie discariche a cielo aperto. È ora di dire basta"

I cittadini sono stanchi di vedere lo scempio del territorio, dove ogni famiglia ha cercato di investire il proprio denaro con grandi sacrifici. In ogni angolo della strada si trova sporcizia, ovunque sacchi di immondizia gettati per terra, erba incolta, bottiglie di vetro e tanto altro.

Per tutta questa situazione però, non bisogna dare solo e soltanto la colpa ai tanti cittadini di questo Comune, che nell’inefficienza totale, trovano ancora il coraggio di fare la differenziata. È dunque l’Amministrazione che deve risolvere questa estenuante situazione, ormai diventata un paradosso.

Da un lato si chiede ai cittadini di indossare guanti e mascherina anche all’aperto per ridurre i casi di contagio, ma i rifiuti gettati in ogni angolo della città genereranno ben altri pericoli per la salute di tutti noi, tra cui la presenza di roditori e insetti, presenti ancora di più con l’arrivo delle giornate calde.

Noi, come Associazione Nuova California, abbiamo più volte sollecitato questa Amministrazione a procedere con controlli mirati a far rispettare le varie ordinanze emanate dallo stesso Comune. In particolare, via Taro, come anche viale Nuova California, via Fiastre e tante altre, risultano essere delle vere e proprie discariche a cielo aperto. È davvero un’enorme delusione per noi cittadini di Ardea vedere il nostro territorio nel totale abbandono. 

Abbiamo più volte rimarcato la pericolosità di alcuni manufatti abbandonati ma a distanza di mesi nessuna risposta e nessuna messa in sicurezza è stata fatta. Nel nostro paese non ci sono solo evasori e menefreghisti ma anche tante brave persone che meritano un territorio migliore e dei servizi più efficienti, per questo è ora di dire “Basta”. Questa situazione sta diventando sempre più preoccupante e allarmante e non possiamo più accettarla”.

Associazione Nuova California 2004 – Comitato di quartiere