Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, notte di assembramenti al pub: così non va bene

Notte da irresponsabili con giovani ammassati e senza mascherine davanti a pub. In arrivo misure drastiche?

Ostia – Notte di assembramenti. Tutti insieme, senza distanze di sicurezza, con troppi visi privi di mascherina, tra abbracci, confidenze e strette di mano. Insomma, una movida fuori controllo.

Nel primo sabato dopo il lockdown bisogna registrare amaramente la caduta delle precauzioni fondamentali studiate per ridurre il rischio contagio. Specialmente i giovani hanno dimenticato in fretta l’esigenza di proteggersi e proteggere gli altri.

Migliaia di giovani hanno invaso i pub, riversandosi sulle strade e sui marciapiedi. Le foto che pubblichiamo sono eloquenti. Ammassati e con poche mascherine, bottiglia e bicchieri in mano, conversano vis a via, quasi che il covid-19 sia un ricordo lontano.

Va bene il desiderio di socialità, va bene il desiderio serio di esorcizzare il mostruoso virus, ma i suoi effetti letali continuano a esistere.

Piazza Tor San Michele gremita di giovani sulla strada

Tutti vicini, bicchiere in mano, mascherina in tasca, come se l’emergenza covid-19 non ci fosse mai stata

Il risultato dell’inciviltà notturna

Molti sindaci dopo le dimostrazioni di irresponsabilità avvenute ieri notte hanno annunciato misure severe come la chiusura alle 21.00 dei locali e il divieto di bere fuori da pub e ristoranti. E Roma potrebbe non fare eccezione.