Seguici su

Cerca nel sito

Formiaé sulla movida: “La città riparta, ma con maggiori controlli e responsabilità”

Formiaè: "Chiediamo all’amministrazione di ampliare le risorse destinate al corpo di Polizia Locale al fine di garantire loro la possibilità di prolungare l’orario di lavoro."

Formia – Con la fine del lockdown e le maggiori libertà concesse dal Governo in materia di libertà e di aggregazioni sociali, a Formia qualcuno sembra aver dimenticato i sacrifici fatti fin’ora, dicendo addio al distanziamento sociale e all’uso delle mascherine.

D’altra parte, la movida serve. Serve a far ripartire la città, a far ripartire il comparto della ristorazione, quello del turismo. Come muoversi, allora? Formiaé sottolinea: “Gli ultimi mesi hanno cambiato profondamente le nostre vite. Zero socialità, pochi legami e nessuno (o quasi) incasso per molti esercenti. È del tutto comprensibile il desiderio di stare insieme e vivere come abbiamo come sempre fatto la nostra città; purtroppo però non ce lo possiamo permettere ancora.

Se è vero che questi mesi sono stati difficili è vero anche che il peggiorare delle condizioni attuali e una richiusura finirebbero per dare il colpo di grazia all’economia della nostra città. Senza trascurare gli effetti su ciascuno di noi.

Per questo, se da una parte comprendiamo il legittimo desiderio di tornare a vivere, dall’altro – prosegue l’associazione – chiediamo maggiori controlli volti alla sensibilizzazione e alla sicurezza, nonché senso di responsabilità da parte di ciascuno di noi. Superata la fase 1 il controllo è andato via via scemando. Dare un segnale di presenza istituzionale è assolutamente necessario.

Per questo – concludono da Formiaé – chiediamo all’amministrazione di ampliare le risorse destinate al corpo di Polizia Locale al fine di garantire loro la possibilità di prolungare l’orario di lavoro e permettere una maggiore efficienza nell’attività di presidio e controllo del territorio. Il personale di Polizia Locale, che ringraziamo per il lavoro svolto durante questa emergenza, deve essere messo in condizione di operare fino a chiusura delle attività serali e notturne.”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia