Seguici su

Cerca nel sito

Fondi da un mese senza nuovi contagi, il Vicesindaco: “Non abbassiamo la guardia”

Maschietto: "Bisogna essere responsabili. La “fase 2” non significa riprendere le stesse abitudini che avevamo prima dell’inizio dell’emergenza."

Fondi – La famosa festa di Carnevale, poi la “nascita” di un vero e proprio cluster, fino ad arrivare a Fondi prima città blindata del centro sud d’Italia. Una storia difficile, travagliata, quella che la comunità fondana ha dovuto fronteggiare negli ultimi mesi. Eppure… Eppure oggi un barlume di speranza si riaccende sulla città di Castello Caetani.

Fondi è da trenta giorni senza nuovi contagi. Un minuscolo sospiro di sollievo si libra nell’aria di chi ha lottato e non ha vinto una guerra quello no, fosse anche per la crisi economica che incombe, ma per non aver perso comunque una battaglia importante, comunque decisiva.

“E’ un grande risultato – ha commentato il vicesindaco di Fondi, Beniamino Maschietto -, di cui tutti dobbiamo essere orgogliosi.  Al momento, la situazione è sotto controllo ma ciò non autorizza assolutamente ad abbassare la guardia, perché il virus è insidioso: pochissime infrazioni potrebbero causare nuovi focolai e un innalzamento della curva dei contagi in tutta la città. Sarebbe pertanto assurdo gettare all’aria mesi di sacrifici con comportamenti irresponsabili.

Faccio un appello a tutta la cittadinanza, e in particolare agli anziani che si incontrano per passeggiare, e ai giovani che legittimamente stanno ripopolando strade e piazze della città, ma generando spesso assembramenti e purtroppo anche schiamazzi. Auspico, che tutti comprendano che vivere la “fase 2” non significa che si possano riprendere le stesse abitudini che avevamo prima dell’inizio dell’emergenza ed essere liberi di fare qualsiasi cosa.

Le Forze dell’Ordine – prosegue Maschietto – stanno effettuando regolari controlli e non vorremmo essere costretti a interdire al pubblico le aree in cui non vengono osservate le norme. Quindi, cerchiamo di mantenere un atteggiamento responsabile e di rispettare le regole per difendere noi stessi e gli altri dal rischio di contagio: laviamo frequentemente le mani e utilizziamo le soluzioni per la disinfezione, evitiamo gli assembramenti ed utilizziamo la mascherina anche all’aperto in quelle situazioni dove è difficile osservare il corretto distanziamento dagli altri.

Infine – conclude il Vicesindaco –  ricordo che secondo la vigente normativa chi ha una temperatura corporea uguale o superiore a 37.5° non può circolare, deve rimanere in casa e avvisare il proprio medico per avere indicazioni. Confido nel comportamento responsabile della cittadinanza: l’osservanza delle regole corrisponde alla libertà di tutti e alla sicurezza di tutta la comunità.”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fondi