Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Papa & Vaticano

Mascherine e poliziotti in piazza San Pietro: dal 31 maggio torna ad affacciarsi il Papa

Le forze dell’ordine garantiranno l’accesso in sicurezza alla piazza e avranno cura che i fedeli presenti possano rispettare la necessaria distanza interpersonale

Città del Vaticano – Mascherine, distanziamento sociale e poliziotti in piazza San Pietro per assicurare che i fedeli rispettino le distanze di sicurezza. E questo perché da domenica 31 maggio, giorno di Pentecoste, Papa Francesco, dopo la celebrazione della Messa (senza concorso di popolo presso la Cappella del Santissimo Sacramento nella basilica vaticana), a mezzogiorno tornerà ad affacciarsi su piazza San Pietro per la preghiera del Regina Coeli (e dell’Angelus) con i fedeli.

In questi mesi di lockdown, il Pontefice ha continuato la tradizionale preghiera domenicale “ingabbiato”, come ha detto lo stesso Bergoglio (leggi qui), nella biblioteca del Palazzo Apostolico. E, anche se la piazza era chiusa, vuota e silenziosa (come del resto tutta la città di Roma), Francesco non ha mai rinunciato ad affacciarsi sul grande abbraccio del colonnato per benedire la Capitale.

Ora, dopo tre mesi, il Papa riprenderà la recita della preghiera domenica con i fedeli che – già da domenica scorsa (leggi qui) – sono tornati ad animare piazza San Pietro. Le forze dell’ordine – fanno sapere dalla Santa Sede – garantiranno l’accesso in sicurezza alla piazza e avranno cura che i fedeli presenti possano rispettare la necessaria distanza interpersonale.

(Il Faro online)