Seguici su

Cerca nel sito

Federugby e Save the Children: gli azzurri in campo per i bambini nell’emergenza covid-19

E’ in corso l’asta benefica che mette in palio premi per i bambini disagiati. In prima linea i giocatori della Nazionale Italiana

Roma – Continua l’impegno della Federazione Italiana Rugby (FIR) a favore di Save the Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un Futuro: la Federazione, in partnership con Save the Children ormai da due anni, ha infatti affidato a CharityStars, piattaforma italiana di digital fundraising specializzata in aste a favore del no profit, una serie di cimeli autografati dai campioni della Nazionale Italiana di Rugby, insieme ad esperienze uniche da mettere all’asta.

I partecipanti all’asta potranno aggiudicarsi, tra i tanti premi disponibili su www.charitystarsc.com/FIRxSTC la maglia del capitano Luca Bigi, oppure ricevere delle video-lezioni da Sergio Parisse, incontrare di persona Maxime Mbandà per assistere ad un suo allenamento e pranzare insieme, o ancora vincere due biglietti per assistere ad Italia vs Francia del Sei Nazioni 2021 con incluso il tour guidato degli spogliatoi, o anche assistere con gli amici al Captain’s run del Sei Nazioni 2021, oppure diventare per un giorno la mascotte della squadra accompagnando i giocatori in campo nel match Italia vs Francia valido per il Sei Nazioni 2021.

Il ricavato della vendita all’incanto andrà a sostenere Riscriviamo il Futuro, la campagna di Save the Children, nata per dare continuità al programmaNon da soli” e  volta ad offrire educazione, opportunità e speranza a 100.000 bambini che vivono nei contesti più deprivati del Paese, concentrandosi in 30 città ed aree metropolitane del Paese. Un progetto dedicato ai bambini e adolescenti dagli 0 ai 17 anni nei territori più svantaggiati, per combattere il “learning loss“, la povertà materiale e supportare il ritorno a scuola dei minori.

L’organizzazione è scesa in campo immediatamente, si dall’inizio della grande emergenza sanitaria e socio-economica che ha colpito l’Italia, per supportare bambini e famiglie più vulnerabili, riuscendo a raggiungere ad oggi oltre 60.000 persone.

Luca, Sergio e Maxime non sono solamente tre grandi atleti, ma tre figure che, con la propria etica e con la loro capacità di dare concretezza ai valori fondanti del nostro sport, contribuiscono a ispirare ogni giorno migliaia di giovani rugbisti. L’impegno nel sociale e nei confronti delle proprie comunità che li ha sempre caratterizzati è stato ancor più evidente negli ultimi mesi e siamo entusiasti di poter contribuire a sostenere ancora una volta Save the Children attraverso delle aste che uniranno il valore della loro esperienza sportiva alla profondità delle loro qualità umane” ha dichiarato Daniela De Angelis, coordinatrice della responsabilità sociale di FIR.

Le aste sono in questo momento attive e raggiungibili al link www.charitystars.com/FIRxSTC.

(foto@onrugby.it)